Scenari

Auto elettriche, decennio di forte espansione secondo Aie

auto elettriche

L’industria automobilistica globale ha sofferto un anno punitivo nel 2020 a causa del grande shock di Covid-19, ma il mercato delle auto elettriche è andato in controtendenza con una crescita di oltre il 40%

Il Global Electric Vehicle Outlook 2021 dell’Agenzia internazionale per l’energia (Aie) rileva che, nonostante la pandemia abbia scatenato una recessione economica, nel 2020 si è registrato un record di 3 milioni di nuove auto elettriche con un aumento del 41% rispetto all’anno precedente. In confronto, il mercato automobilistico globale si è contratto del 16% nel 2020. Il forte slancio delle auto elettriche è continuato anche quest’anno, con le vendite nel primo trimestre del 2021 che hanno raggiunto quasi due volte e mezzo il loro livello nello stesso periodo dell’anno precedente.

CI SONO 10 MLN DI AUTO ELETTRICHE SULLE STRADE DEL MONDO

L’aumento dello scorso anno ha portato il numero di auto elettriche sulle strade del mondo a più di 10 milioni, con un altro milione circa di furgoni, camion pesanti e autobus elettrici. Per la prima volta l’anno scorso, l’Europa ha superato la Cina come centro del mercato globale delle auto elettriche. Le immatricolazioni di auto elettriche in Europa sono più che raddoppiate a 1,4 milioni, mentre in Cina sono aumentate del 9% a 1,2 milioni.

BIROL: GOVERNI DOVREBBERO ACCELERARE L’ADOZIONE DI AUTO ELETTRICHE

“Anche se non possono fare il lavoro da soli, i veicoli elettrici hanno un ruolo indispensabile da svolgere per raggiungere le emissioni nette-zero in tutto il mondo – ha detto Fatih Birol, direttore esecutivo dell’Aie -. Le attuali tendenze di vendita sono molto incoraggianti, ma i nostri obiettivi condivisi sul clima e l’energia richiedono una diffusione ancora più rapida sul mercato. I governi dovrebbero ora fare il lavoro di base essenziale per accelerare l’adozione dei veicoli elettrici, utilizzando i pacchetti di ripresa economica per investire nella produzione di batterie e nello sviluppo di infrastrutture di ricarica diffuse e affidabili”.

145 MLN DI VEICOLI ELETTRICI NEL 2030

I veicoli elettrici dovrebbero registrare una crescita significativa nel prossimo decennio, secondo il nuovo rapporto dell’AIe. Sulla base delle tendenze e delle politiche attuali, si prevede che il numero di auto elettriche, furgoni, camion pesanti e autobus sulla strada in tutto il mondo raggiungerà 145 milioni entro il 2030. Ma la flotta globale potrebbe raggiungere i 230 milioni se i governi accelerano gli sforzi per raggiungere gli obiettivi internazionali sul clima e l’energia, come delineato nello scenario di sviluppo sostenibile dell’Aie.

E se i governi di tutto il mondo si uniscono per perseguire l’obiettivo ancora più ambizioso di raggiungere emissioni nette zero a livello globale entro il 2050, la flotta globale di veicoli elettrici potrebbe crescere ancora di più.

SPESA PER AUTO ELETTRICHE A QUOTA 120 MLD LO SCORSO ANNO

La spesa dei consumatori per le auto elettriche è aumentata di un altro 50% l’anno scorso, raggiungendo 120 miliardi di dollari. Allo stesso tempo, le misure di sostegno dei governi si sono attestate a 14 miliardi di dollari, il quinto anno di fila in cui sono diminuite come quota della spesa totale. Anche se i sussidi governativi rimangono importanti per stimolare la diffusione dei veicoli elettrici, questo suggerisce che le vendite sono sempre più guidate dalla scelta del consumatore.

SEMPRE PIÙ MODELLI

Le case automobilistiche hanno offerto 370 modelli di auto elettriche nel 2020, un aumento del 40% su base annua. Diciotto delle 20 maggiori case automobilistiche hanno annunciato l’intenzione di aumentare ulteriormente il numero di modelli disponibili e aumentare la produzione di veicoli elettrici leggeri. Queste case automobilistiche rappresentano il 90% di tutte le vendite globali di auto.

Il Global Electric Vehicle Outlook 2021 nota che i governi hanno contribuito a tamponare la flessione del 2020 sulle vendite di auto elettriche estendendo la politica esistente e il sostegno fiscale, aumentando le misure di stimolo in risposta alla crisi del Covid-19. I paesi leader hanno anche promosso la posizione competitiva dei veicoli elettrici rafforzando il risparmio di carburante e le norme sulle emissioni, e raddoppiando il loro sostegno per lo sviluppo della tecnologia delle batterie e la distribuzione delle infrastrutture delle stazioni di ricarica.

NON SOLO AUTOMOBILI

Il rapporto sottolinea che lo spostamento del settore del trasporto stradale verso i veicoli elettrici si estende ben oltre le automobili. La modalità di trasporto su strada più elettrificata oggi è quella dei veicoli a due e tre ruote – come motociclette e ciclomotori – con più di 25 milioni di unità vendute, la maggior parte delle quali in Asia. Anche gli autobus urbani si sono elettrificati rapidamente. E i camion pesanti sono un segmento in cui i modelli e le vendite di veicoli elettrici hanno cominciato a crescere fortemente solo di recente, dato che le prestazioni delle batterie sono migliorate e le gamme di guida si sono allungate.

I veicoli elettrici hanno un ruolo chiave nell’affrontare le emissioni. Su una base “well-to-wheel”, il loro contributo netto alla riduzione delle emissioni, già evidente oggi, crescerà di pari passo con il ritmo di decarbonizzazione della produzione di elettricità. Questo evidenzia la necessità per i responsabili politici di pensare alle transizioni globali dell’energia pulita in modo olistico in tutti i settori, per garantire che il progresso in un’area non sia minato da carenze in un’altra, conclude l’Agenzia internazionale per l’Energia.