Advertisement vai al contenuto principale
BP

Bp, la riforma fiscale USA avrà impatto da 1,5 miliardi di dollari

Il gruppo petrolifero britannico accoglie positivamente la nuova riforma fiscale USA: secondo le previsioni essa avrà un impatto una tantum di 1,5 miliardi di dollari per BpSecondo le previsioni la nuova riforma fiscale USA voluta da Trump, porterà benefici economici anche nelòle casse di Bp, British Petroleum. 

La riforma fiscale di Donal Trump, approvata dalla Camera il 19 dicembre 2017, prevede per le imprese un taglio cospicuo delle aliquote e per i singoli individui una riduzione temporanea delle tasse, con una riduzione complessiva degli introiti per il governo federale stimata intorno ai 1.500 miliardi di dollari.

In particolare, facendo riferimento alle imprese, con l’introduzione delle nuove norme si stabilisce un tetto massimo del 21 per cento di imposizione fiscale per le aziende, contro l’attuale 35 per cento. Questo permetterà alle aziende, Apple compresa, di avere maggiore liquidità in cassa e questo, secondo i Repubblicani, incentiverà nuovi investimenti e assunzioni da parte delle imprese. 

Con le nuove aliquote, BP dovrà versare al fisco circa 1,5 miliardi di dollari, con  ripercussioni estremamente positive. L’impatto, secondo la compagnia,“sarà di un addebito una tantum al conto economico del gruppo di circa 1,5 miliardi di dollari, che avrà un impatto sui risultati del quarto trimestre 2017 della Bp”.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Rispettiamo la tua privacy, non ti invieremo SPAM e non passiamo la tua email a Terzi

Torna su