skip to Main Content

Caro bollette, la Germania taglia il sostegno alle rinnovabili

Bollette

Il supplemento di sostegno per l’energia rinnovabile pagato ai produttori sarà ridotto nelle bollette a circa 3,7 centesimi di euro per chilowattora (kWh) nel 2022 dai 6,5 centesimi del 2021

Dopo gli interventi italiani per cercare di ‘sterilizzare’ in qualche modo gli aumenti alle bollette energetiche dovute ai forti rincari delle materie prime, anche la Germania sta pensando di allentare la pressione sui consumatori: secondo quanto riferito da Reuters, Berlino ha infatti intenzione di tagliare la maggiorazione contenuta nelle tariffe energetiche – che aiuta a finanziare gli investimenti nelle energie rinnovabili – del 43% il prossimo anno.

IL TAGLIO E LA COMPENSAZIONE

Il supplemento di sostegno per l’energia rinnovabile pagato ai produttori è un importante contributo alle bollette elettriche da parte dei consumatori. Sarà ridotto a circa 3,7 centesimi di euro per chilowattora (kWh) nel 2022 dai 6,5 centesimi del 2021, affermano le fonti di Reuters, aggiungendo che il governo compenserà la perdita con un contributo di 3,25 miliardi di euro.

IL 15 OTTOBRE IL PIANO DEL GOVERNO

La novità dovrebbe essere pubblicata ufficialmente il 15 ottobre e rientra nell’ambito delle mosse politiche per cercare di limitare l’onere dell’impennata dei prezzi all’ingrosso dell’energia elettrica. I prezzi dell’energia stanno aumentando a livello globale a causa dell’aumento della domanda in concomitanza con la ripresa post coronavirus e a causa della riduzione dell’offerta e dei problemi di trasporto e stoccaggio.

IN GERMANI PREZZI ELETTRICI AL TOP

La Germania ha i prezzi dell’energia elettrica più alti in Europa, in parte a causa dei precedenti schemi di sussidio, ma li ha gradualmente eliminati a favore del sostegno a nuovi investimenti nell’energia verde.

SUPPLEMENTO EEG VALE UN QUINTO DELLE BOLLETTE

Il supplemento rinnovabile, chiamato EEG, è stato introdotto per aiutare con i costi di transizione all’energia eolica e solare e viene raccolto dagli operatori della rete di trasmissione. Attualmente costituisce un quinto delle bollette dei clienti.

NEL 2020 MAGGIORAZIONE È COSTATA 24 MLD

Una tipica famiglia tedesca ha visto le bollette aumentare del 9,3% negli ultimi 12 mesi a un record di 1.255 euro per 12 mesi in ottobre, secondo il portale dei prezzi Verivox.

Nel 2020 la maggiorazione è costata ai consumatori 24 miliardi di euro. L’EEG è stato ridotto del 3,9% nel 2021 per aiutare a risollevare l’economia dalla crisi del COVID 19.

Back To Top