skip to Main Content

Caro energia, extra-profitti nel mirino di Draghi. Battibecchi tra Salvini e M5s

Prezzi Energia

Per il premier “occorre chiedere a coloro che hanno fatto grandissimi profitti da questo aumento del prezzo del gas di condividere questi profitti con il resto della società”. Il leader del Carroccio rilancia su gas e nucleare. Pentastellati: Da Lega solo propaganda su energia

Il caro bollette energetiche torna prepotentemente nell’agenda politica italiana. Gli ultimi dati Istat sulle vendite al dettaglio “sono preoccupanti” secondo le associazioni dei consumatori che parlano tutte di minori acquisti legati ai rincari dovuti a pandemia e rialzi dell’energia. Lo straordinario aumento dei costi energetici sta “impattando molto negativamente sull’operativita’ delle aziende di tutti i settori”, ha rilevato infatti l’osservatorio congiunturale di Anima Confindustria.

DRAGHI METTE NEL MIRINO GLI EXTRA-PROFITTI

Il premier Mario Draghi, parlando in conferenza stampa ieri sera, ha promesso che il governo contribuirà ancora per affrontare il caro-bollette. La legge di bilancio ha già stanziato circa 3,5 miliardi per affrontare l’emergenza nel primo trimestre. “E’ previsto che vengano presi altri provvedimenti nel trimestre successivo e nei mesi a seguire. Come ho già detto, la via del sostegno governativo è importante ma non può essere l’unica: occorre chiedere a coloro che hanno fatto grandissimi profitti da questo aumento del prezzo del gas di condividere questi profitti con il resto della società”, ha chiarito il presidente del Consiglio.

SALVINI: SCOSTAMENTO DI BILANCIO, GAS E NUCLEARE LE RICETTE

Dal leader della Lega Matteo Salvini è arrivato un plauso all’impegno di Draghi per famiglie e imprese: “La vera emergenza è il costo di luce e gas. Mercoledì presenteremo le nostre proposte, tra cui l’aumento dell’estrazione di gas italiano e la ricerca per il nucleare pulito e sicuro di ultima generazione. Nessuno, a partire dalle grandi società energetiche, può esimersi dall’impegno per aiutare i cittadini. Servono 30 miliardi, non spiccioli o impegni a parole”.

In una nota di questa mattina il leader del Carroccio ha poi ribadito che è un bene non essere più isolati nel chiedere rovvedimenti urgenti per il caro energia: “È necessario intervenire con un corposo scostamento di bilancio nelle prossime settimane per aiutare famiglie e imprese. E ci auguriamo che l’Europa non torni indietro su gas e nucleare di ultima generazione come fonti green e finanziabili”.

M5S: DALLA LEGA SOLO PROPAGANDA SENZA RICETTE SERIE E COERENTI

Ma dai Cinque Stelle è arrivata una critica a Salvini per il modo in cui intende gestire l’emergenza: “Semmai ce ne fosse bisogno, oggi è arrivata l’ennesima conferma che, sulla risposta al caro bollette, la Lega, al di là della propaganda, non è in grado di mettere in campo ricette serie e coerenti. Oggi Salvini si accoda alla nostra richiesta di uno scostamento di bilancio dopo che il suo sottosegretario al Mef, Federico Freni, aveva escluso nuovi interventi, giudicando sufficienti i fondi stanziati in manovra per far fronte al forte rincaro dei prezzi energetici”, hanno commentato le deputate e i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Attività produttive. “Le conseguenze della pandemia e l’eccessiva dipendenza da gas e petrolio hanno fatto schizzare in alto le bollette energetiche – hanno aggiunto i pentastellati -. Ora dobbiamo affrontare il problema su due fronti: tamponare l’emergenza, sostenendo subito imprese e famiglie, e pianificare una soluzione stabile e duratura che, insieme a un’azione coordinata su scala europea, metta al centro una forte accelerazione su efficienza energetica, ecoenergie, tecnologie per l’accumulo e reti intelligenti. Il Movimento 5 stelle ha messo sul tavolo proposte chiare e concrete: chi vuole risolvere il problema e ridurre davvero le bollette degli italiani metta da parte l’assurda nostalgia per trivelle e nucleare e ci troverà pronti al confronto”.

DOMANI ALLE 11 LA CONFERENZA STAMPA DELLA LEGA SUL CARO BOLLETTE

Come ha ricordato il numero uno del Carroccio Salvini è intanto prevista per domani alle 11 – presso la Sala Salvadori del Palazzo dei Gruppi della Camera – la conferenza stampa dal titolo ‘Caro bollette ed energia: le proposte della Lega’ a cui parteciperanno il segretario del partito, Matteo Salvini, il sottosegretario alla Transizione Ecologica Vannia Gava e Paolo Arrigoni, senatore Questore e responsabile Energia della Lega.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

live
Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore