Scenari

Colpo grosso di Qatar Petroleum e Total in Namibia

Gnl

Il crollo del prezzo del petrolio nel 2014 non ha aiutato molto le esplorazioni nel paese ma con prezzi globali più alti e condizioni migliori per gli investitori che operano in Namibia, le major del petrolio stanno mostrando un crescente ottimismo.

Qatar Petroleum e Total hanno firmato accordi di esplorazione e produzione per due blocchi offshore in Namibia.

TOTAL GESTISCE IL PRIMO BLOCCO CON IL 40%

Del primo, il blocco 2913B, Qatar Petroleum avrà a disposizione una quota del 30% mentre Total si è aggiudicata una quota del 40% e gestirà il blocco. Anche Impact Oil e Namcor sono partner con quote rispettivamente del 20% e del 10%. I partner dovranno effettuare la prima esplorazione nella prima metà del 2020. Il blocco 2913B si trova 150 km a ovest del giacimento di gas offshore di Kudu e il blocco 2912 si trova a ovest del blocco 21913B.

totalRISERVE PER 3,3 TRILIONI DI PIEDI CUBI DI RISERVE RECUPERABILI

Sono anni che la Namibia tenta di monetizzare le riserve del campo con il previsto progetto gas-to-power di Kudu, ma il ministro dell’energia del paese ha dichiarato nelle scorse settimane di essere preoccupato per la fattibilità del progetto. Kudu dovrebbe contenere circa 3,3 trilioni di piedi cubi di riserve recuperabili.

TOTAL GESTISCE ANCHE IL SECONDO BLOCCO

Nel blocco 2912, QP deterrà un interesse del 28,33%, mentre Total prenderà un interesse del 37,78% e gestirà sempre il blocco. Impact Oil e Namcor sono anch’esse partner del blocco, con quote rispettivamente del 18,89% e del 15%. “Lavorare su questi potenziali blocchi di frontiera con il nostro prezioso partner a lungo termine, Total, darà un ulteriore impulso ai nostri sforzi per attuare la nostra strategia di crescita internazionale”, ha detto Saad al-Kaabi, CEO di QP e ministro di stato per gli affari energetici in Qatar .

UN RINNOVATO INTERESSE PER LA NAMIBIA

Quest’anno c’è stato un rinnovato interesse per la Namibia. La major americana, ExxonMobil, ha annunciato ad aprile di aver incrementato le sue attività nel paese, aggiungendo altri quattro blocchi al suo portafoglio. Il crollo del prezzo del petrolio nel 2014 non ha aiutato molto le esplorazioni nel paese ma con prezzi globali più alti e condizioni migliori per gli investitori che operano in Namibia, le major del petrolio stanno mostrando un crescente ottimismo.