skip to Main Content

Come gli ospedali alimentano il cambiamento climatico

Cambiamenti Climatico

Gli ospedali, pieni di computer, macchinari e illuminazione che funzionano 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sono più del doppio più energivori di altri edifici commerciali. Ma non è tutto

L’industria sanitaria è una fonte sorprendentemente grande di gas serra, rappresentando quasi il 5% delle emissioni globali di CO2. Se il settore fosse un paese, sarebbe il quinto più grande emettitore. Ecco perché, ci spiega il NYT.

LE RAGIONI

Gli ospedali, pieni di computer, macchinari e illuminazione che funzionano 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sono più del doppio più energivori di altri edifici commerciali.

Nelle sale operatorie, i sistemi di ventilazione possono scambiare aria fino a 20 volte all’ora o più, anche quando sono vuote.

Può essere sorprendente, ma i gas propellenti in un inalatore o in un anestetico sono gas a effetto serra. Il protossido d’azoto, o “gas esilarante”, ha 300 volte il potenziale di riscaldamento dell’anidride carbonica. E l’ingrediente principale di un inalatore è un idrofluorocarburo, una classe di potenti gas serra usati nei condizionatori e nei frigoriferi.

MIGLIORAMENTI POSSIBILI

Si possono fare miglioramenti. Il gas in un inalatore con dosatore, per esempio, ha lo stesso potenziale di riscaldamento di 100 chilogrammi di CO2 nel corso della sua vita, mentre un inalatore a polvere secca produce l’equivalente di soli 4 chilogrammi.

In nome dell’igiene, gli ospedali fanno molto affidamento su articoli monouso.

Gli ospedali possono produrre fino a 20 kg di rifiuti per paziente al giorno. Alcuni articoli possono essere usati solo una volta, ma la F.D.A. permette di riutilizzare alcuni dispositivi con una pulizia adeguata.

La più grande fonte di consumo di carbonio, circa il 70%, proviene dalla catena di approvvigionamento e dall’energia richiesta per produrre, spedire e smaltire i prodotti farmaceutici, il cibo, le attrezzature mediche e gli imballaggi di plastica usati dagli ospedali ogni giorno.

PERCHÉ LE EMISSIONI DEGLI OSPEDALI SONO IMPORTANTI?

Il cambiamento climatico causato dall’uomo minaccia di annullare anni di progressi nella sanità pubblica per migliorare la nutrizione e l’accesso all’acqua pulita.

Circa 43.000 ospedali in tutto il mondo si sono finora impegnati a ridurre la loro impronta ambientale. I passi includono l’installazione di pannelli solari e la riprogettazione di kit chirurgici preconfezionati.

(Articolo estratto dalla rassegna stampa estera di Eprcomunicazione)

Back To Top