skip to Main Content

Come la Grecia taglia la bolletta

Luce

Tutti gli impegni della Grecia per abbassare la bolletta energetica, ai massimi in questi giorni

Contro il caro bollette che interessa l’intera Europa, la Grecia scende in campo con 500 milioni di euro, triplicando, di fatto, gli impegni presi in precedenza.

Il ministro delle finanze, Christos Staikouras, in conferenza stampa, ha annunciato che la Grecia porterà i sussidi per le bollette dell’elettricità e del gas a 500 milioni di euro (577,90 milioni di dollari, dai ) 150 milioni di euro annunciati a settembre. In parricolare, tutto questo si tradurrà, in un sussidio di 18 euro per i primi 300 chilowattora consumati dalle famiglie greche al mese. Le famiglie a basso reddito, invece, riceveranno 24 euro al mese.

I proventi arriveranno dalla vendita di quote di emissioni di carbonio, che sono anche aumentate di valore fino a registrare i prezzi sul sistema di scambio di quote di emissione dell’UE, spiega invece il ministro dell’Energia Kostas Skrekas.  “Dall’inizio dell’anno, i prezzi del gas in Europa sono aumentati di sei volte”, ha detto Skrekas, aggiungendo che la possibilità di un inverno rigido intensifica le preoccupazioni e rende più probabile il peggioramento della crisi energetica mondiale.

“Abbiamo un messaggio chiaro: in mezzo a una crisi energetica senza precedenti per intensità e durata, non lasceremo nessuna famiglia e nessun cittadino greco senza protezione”, ha affermato Skrekas.  Il governo spenderà anche altri 168 milioni di euro per offrire un pagamento una tantum più elevato per aiutare le famiglie ad acquistare petrolio, gas, legna e biomassa per il riscaldamento invernale.

Anche i fornitori di gas ed elettricità offriranno sconti aggiuntivi ai consumatori.

 

 

Back To Top