Scenari

Come Usa e Germania si gasano su Nord Stream 2

Nord Stream 2

Usa e Germania avrebbero risolto le lunghe dispute sul gasdotto Nord Stream 2. Fatti, numeri ed indiscrezioni

E alla fine arrivò la pace. Stati Uniti e Germania avrebbero risolto l’annosa disputa sul gasdotto russo Nord Stream 2 da 11 miliardi di dollari: Biden darà la sua benedizione all’infrastruttura a patto che Angela Merkel non permetta a Mosca di utilizzare l’energia come arma contro i vicini.

Tutti i dettagli.

L’ACCORDO RAGGIUNTO

Partiamo dalle indiscrezioni. Secondo quanto annuncia Reuters, in base a diverse fonti, Usa e Germania dovrebbero annunciare nei prossimi giorni un accordo sul gasdotto russo Nord Stream 2: il presidente Joe Biden e il cancelliere tedesco Angela Merkel, seppur non hanno ancora formalizzato alcuna intesa sulla questione, avrebbero concordato che Mosca non può utilizzare l’energia come arma contro i suoi vicini.

L’ANNUNCIO NEI PROSSIMI GIORNI

“Sembra la volta buona”, ha detto una delle fonti a Reuters. “Ci aspettiamo che le conversazioni raggiungano una risoluzione nei prossimi giorni”.

STOP A SANZIONI

L’eventuale accordo eviterebbe la reintroduzione delle sanzioni statunitensi, attualmente revocate, contro Nord Stream 2 AG, la società responsabile della costruzione del gasdotto, e il suo amministratore delegato.

LE PREOCCUPAZIONI

Accordo in arrivo a parte, però, mentre l’avanzata del gasdotto, oramai completato al 98%, continua, restano le preoccupazioni degli Stati Uniti sul fatto che l’infrastruttura aumenti la dipendenza dell’Europa dal gas russo, derubando contemporaneamente l’Ucraina delle tasse di transito che ora riscuote sul gas pompato attraverso una conduttura esistente. Il Nord Stream 2, infatti, bypassa Kiev.

L’IMPEGNO PER L’UCRAINA

E proprio sulla base di queste preoccupazioni, Usa e Germania all’interno del loro accordo avrebbero incluso l’impegno a garantire maggiori investimenti nel settore energetico dell’Ucraina, compensando ad eventuali ricadute negative che potrebbero arrivare con l’inaugurazione del gasdotto.

USA VOGLIONO APPOGGIO UCRAINA

Intanto, in questi giorni il Segretario di Stato americano, Antony Blinken, incontrerà gli alti funzionari del governo ucraino a Kiev con l’obiettivo di rafforzare il valore strategico dei legami tra Stati Uniti e Ucraina. I primi vorrebbero che Kiev appoggiasse l’eventuale accordo con la Germania.