Sostenibilità

Cop26, si terrà a novembre 2021 nel Regno Unito

clima

L’Ufficio di presidenza della COP ha deciso che svolgerà dall’1 al 12 novembre 2021 a Glasgow

Si terranno nel Regno Unito a novembre 2021 i negoziati sul clima delle Nazioni Unite COP26. Dopo essere stati rinviati a causa della pandemia di coronavirus “l’Ufficio di presidenza della Conferenza delle parti, con il Regno Unito e i suoi partner italiani (…) hanno concordato nuove date per la conferenza COP26 delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, che si svolgerà ora dall’1 al 12 novembre 2021 a Glasgow”, si legge in una nota dell’Onu.

“IL RECUPERO DALLA CRISI COVID-19 PUÒ GUIDARCI VERSO UN PERCORSO CLIMATICO PIÙ INCLUSIVO”

L’Ufficio di presidenza della COP è composto da undici paesi membri nominati da ciascuno dei cinque gruppi regionali delle Nazioni Unite e dagli Stati in via di sviluppo delle piccole isole.

In una riunione in videoconferenza dell’Ufficio di presidenza, la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici si è impegnata a portare avanti il lavoro per affrontare i cambiamenti climatici nonostante la crisi del coronavirus. “I nostri sforzi per affrontare i cambiamenti climatici e COVID-19 non si escludono a vicenda. Se fatto nel modo giusto, il recupero dalla crisi COVID-19 può guidarci verso un percorso climatico più inclusivo e sostenibile”, ha affermato Patricia Espinosa, segretario esecutivo dell’UNFCCC.

SERIE DI EVENTI DALL’1 AL 10 GIUGNO

Le Nazioni Unite terranno una serie di eventi dall’1 al 10 giugno dell’UNFCCC, che includeranno lavori sull’adattamento al clima, mitigazione delle emissioni, scienza, finanza, tecnologia, sviluppo delle capacità, trasparenza e preparazione e presentazione di ciascuno obiettivi climatici e piani d’azione del paese – i cosiddetti contributi determinati a livello nazionale.

OBIETTIVO STABILIZZARE LE CONCENTRAZIONI ATMOSFERICHE

L’obiettivo finale dell’UNFCCC è stabilizzare le concentrazioni atmosferiche delle emissioni di gas serra a un livello tale da evitare pericolose interferenze nel sistema climatico del pianeta. L’obiettivo consiste nel ridurre le emissioni di CO2 e altri gas a effetto serra derivanti dal consumo di combustibili fossili, inaugurando forme più pulite di energia, processi industriali e tecnologie di trasporto.