Territori

Cosa si è aggiudicata Eni nell’offshore argentino

eni

L’attività prevista nei quattro anni della Prima Fase del Periodo Esplorativo consiste principalmente nell’acquisizione di prospezione geofisica tridimensionale sull’intera area

Le autorità argentine hanno assegnato ufficialmente ad un consorzio guidato da Eni la licenza esplorativa per il blocco MLO 124. L’assegnazione è avvenuta a seguito del Bid Round Internazionale “Ronda Costa Afuera n. 1” che si è tenuto il 16 aprile 2019.

IL BLOCCO È LOCALIZZATO NEL BACINO DELLE MALVINAS

Il Blocco MLO 124 è localizzato nel Bacino delle Malvinas, nell’offshore meridionale dell’Argentina, a circa 100 km dalla costa; copre un’area di 4.418 km quadrati, in profondità d’acqua che vanno da meno di 100m a 650m.

angola_eniL’ATTIVITÀ NEI QUATTRO ANNI CONSISTE PRINCIPALMENTE NELL’ACQUISIZIONE DI PROSPEZIONE GEOFISICA

Eni detiene un interesse partecipativo dell’80% ed è operatore di un consorzio che formato anche da Tecpetrol S.A. e Mitsui & Co. Ltd., ognuna con il 10%. L’attività prevista nei quattro anni della Prima Fase del Periodo Esplorativo consiste principalmente nell’acquisizione di prospezione geofisica tridimensionale sull’intera area del blocco e altri rilievi geofisici con metodi potenziali.

ENI IN ARGENTINA DAL 1991

Eni è presente in Argentina dal 1991 con la sua controllata Eni Argentina Exploración y Explotación S.A., che detiene il 30% di interesse partecipativo nella concessione offshore “Tauro-Sirius”, nelle acque poco profonde della Terra del Fuoco.