Fact checking e fake news

Csea, è Luigi De Francisci il nuovo direttore generale

Csea

La scelta di Csea arriva al termine di una selezione pubblica cominciata ad agosto. De Francisci sostituisce il dimissionario Enrico Antognazza.

Come anticipato da Energiaoltre.it è arrivato prima della fine ottobre il nome del nuovo direttore generale di Csea, la Cassa per i servizi energetici e ambientali. Si tratta di Luigi De Francisci, ex direttore affari europei di Terna fino al 2017 ed in precedenza alla guida degli affari regolatori della società stessa. Il Collegio di Arera ha infatti dato il via libera con la Deliberazione 441/2019/A a De Francisci come nuovo dg di Csea.

LA SELEZIONE ERA SCADUTA IL 16 SETTEMBRE

La Cassa per i servizi energetici e ambientali (Csea) aveva pubblicato un avviso di selezione per la nomina del direttore generale il 26 agosto 2019 mentre il termine per la presentazione delle candidature era scaduto lo scorso 16 settembre.

LA COMMISSIONE

La Csea è guidata dal commissario Giandomenico Manzo, nominato con delibera Arera nel 2018, mentre la commissione, nominata dallo stesso Manzo per selezionare la rosa di nomi tra cui scegliere il nuovo dg era composta da personalità di rilievo come il presidente Alessandro Ortis, ex presidente dell’Authority per l’energia, Maurizio Decastri, professore ordinario in Organizzazione aziendale a Roma Tre e Andrea Oglietti, Direttore Direzione Infrastrutture Energia e Unbundling di Arera.

SONO 17 LE CANDIDATURE PERVENUTE

In tutto erano stati 17 i curricula pervenuti alla commissione che dopo una prima valutazione dei titoli sulla base della documentazione pervenuta, ha eseguito una serie di colloqui per valutare gli aspetti tecnici e manageriali necessari per ricoprire la posizione. La commissione ha poi predisposto una short list di tre nominativi con punteggio e giudizio a cui è seguito un’ulteriore colloquio e la nomina da parte del commissario che al termine del processo ha passato tutto nelle mani di Arera che in qualità di ente vigilante ha approvato la nomina di De Francisci. Il nuovo Direttore generale ha un incarico di durata triennale e sostituirà il Direttore generale dimissionario, Enrico Antognazza.

COSA FA CSEA

La CSEA – Cassa per i servizi energetici e ambientali (ex CCSE – Cassa conguaglio per il settore elettrico) è un ente pubblico economico che opera nei settori dell’elettricità, del gas e dell’acqua. La sua missione principale è la riscossione di alcune componenti tariffarie dagli operatori; tali componenti vengono raccolte nei conti di gestione dedicati e successivamente erogati a favore delle imprese secondo regole emanate dall’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (ARERA). La CSEA è sottoposta alla vigilanza ARERA e del Ministero dell’Economia e delle Finanze. La CSEA provvede alla gestione finanziaria dei fondi incassati ed alle conseguenti erogazioni di contributi a favore degli operatori del settore con impieghi in materia di fonti rinnovabili ed assimilate, efficienza energetica, qualità del servizio, interrompibilità, perequazione, ricerca di sistema, decommissioning nucleare, progetti a favore dei consumatori, etc. I conti gestiti dalla CSEA sono attualmente 59, di cui: 26 per la gestione del settore elettrico; 28 per la gestione del settore gas; 3 per il settore idrico; 1 per il funzionamento dell’Ente; 1 per il recupero coattivo dei crediti.

COSA FA IL DG

Il Direttore generale è preposto alla direzione e controllo delle attività degli uffici della CSEA ed esercita i poteri di spesa relativi, nell’ambito delle deleghe attribuite. Vigila affinché l’attività delle Direzioni e delle altre articolazioni organizzative si svolga nel rispetto degli obiettivi, dei criteri generali, nonché degli indirizzi specifici definiti dal Comitato di gestione. Cura l’esecuzione delle deliberazioni del Comitato di gestione e provvede a dare conto dei relativi risultati allo stesso Comitato. Provvede alla presentazione degli schemi di bilancio di previsione e di rendiconto consuntivo per l’approvazione da parte del Comitato di gestione. È responsabile dei risultati della gestione sulla base del budget annuale.