skip to Main Content

Ecco quanto gas e Gnl importa e da chi la Cina

Cina

Record ad aprile per le forniture dall’Australia, stabili dal Turkmenistan, in aumento dal Qatar

La Cina ha importato dall’Australia nel mese di aprile un livello record di 2,79 milioni di tonnellate di Gnl, con un incremento del 61,3% rispetto all’anno precedente, come risulta dagli ultimi dati doganali. Ciò in un contesto che vede crescita del consumo interno di gas, aumento della capacità di esportazione di Gnl australiano e tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti.

I PROBLEMI CON GLI USA POTREBBERO FAR AUMENTARE LE FORNITURE DA ALTRI PAESI

“Le importazioni cinesi di Gnl sono in crescita e, senza un afflusso significativo di combustibile statunitense, è probabile che cercheranno altre fonti di approvvigionamento” ha dichiarato Jeff Moore, Manager, Asian LNG Analytics, di S&P Global Platts.

AUMENTA L’OFFERTA NELLA REGIONE ASIATICA

Nel frattempo, l’offerta regionale è aumentata rispetto allo scorso anno, questo perché l’espansione globale delle esportazioni di gas liquefatto ha incontrato un consumo debole in Giappone e Corea del Sud, il più grande centro di domanda mondiale. Secondo S&P Global Platts Analytics, i due paesi hanno importato 44,3 milioni di tonnellate di Gnl nel periodo gennaio-aprile, in calo del 3% rispetto ai 45,7 milioni di tonnellate dell’anno precedente. Anche le importazioni cinesi di Gnl dall’Australia sono cresciute del 36,5% da marzo, secondo gli ultimi dati dell’Amministrazione generale delle dogane cinese.

TRA GENNAIO E APRILE IMPORTATI 8,93 MLN DI TONNELLATE DI GNL

Nel periodo gennaio-aprile, la Cina ha importato 8,93 milioni di tonnellate di GNL dall’Australia, con un incremento del 40,2% rispetto all’anno precedente. Nel frattempo, le importazioni di gas naturale cinese dal Turkmenistan sono diminuite del 13,8% su base annua a 2,07 milioni di tonnellate in aprile, ma il volume è leggermente aumentato rispetto a marzo, come risulta dai dati.

LE FORNITURE DA TURKMENISTAN, QATAR E USA

Nei primi quattro mesi dell’anno, il Turkmenistan ha fornito 8,61 milioni di tonnellate di gas naturale alla Cina attraverso un gasdotto, sostanzialmente invariato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Le importazioni cinesi di Gnl dal Qatar sono aumentate del 6,2% rispetto all’anno precedente, attestandosi ad aprile a 594.281 tonnellate. Anche il volume è rimbalzato del 37,5% al mese dopo aver visto due cali mensili consecutivi. Inoltre, la Cina ha ripreso le importazioni di Gnl dagli Stati Uniti in aprile con un unico carico di 66.000 tonnellate.

OLTRE 31 MILIONI DI TONNELLATE DI GAS IMPORTATE IN CINA NEI PRIMI QUATTRO MESI DELL’ANNO

Nel periodo gennaio-aprile, la Cina ha importato 31,75 milioni di tonnellate di gas naturale, con un incremento del 15,9% rispetto all’anno precedente. Le importazioni di Gnl nel periodo sono aumentate del 22,9% a 15,72 milioni di tonnellate, mentre le importazioni di gasdotto sono aumentate del 6,6% a 12,43 milioni di tonnellate, come evidenziato dai dati doganali.Su base mensile, nel mese di aprile le importazioni di gas naturale sono aumentate del 10,3% rispetto ai 6,94 milioni di tonnellate di marzo, con le importazioni di Gnl in aumento del 12% e le importazioni di gasdotto in aumento del 7,9%.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore