Scenari

Elettricità, nel 2021 modesta ripresa domanda. Il report Aie

Aie

Cina, India e altre economie emergenti si preparano a guidare la crescita del prossimo anno, anche se la ripresa della domanda sarà meno forte che dopo la crisi finanziaria globale, secondo il nuovo rapporto dell’Aie

Dopo aver registrato il maggior calo degli ultimi decenni, la domanda globale di energia elettrica dovrebbe registrare una modesta ripresa il prossimo anno, guidata dalla crescita in Cina, India e altre economie emergenti, secondo un nuovo rapporto dell’Agenzia Internazionale per l’Energia (Aie).

DAL COVID CALO DEL 2% DELLA DOMANDA GLOBALE

Lo shock storico della crisi Covid-19 si tradurrà in un calo del 2% della domanda globale di elettricità nel 2020, secondo il primo rapporto dell’AIE sul mercato dell’elettricità, pubblicato oggi. Con la ripresa dell’economia mondiale nel 2021, la domanda di elettricità dovrebbe crescere di circa il 3%. Ciò sarebbe significativamente più debole rispetto al rimbalzo della domanda di oltre il 7% nel 2010, l’anno successivo alla crisi finanziaria globale.

LA CINA UNICA ECONOMIA AD AUMENTARE LA DOMANDA DI ELETTRICITA’ NEL 2020

La Cina sarà l’unica grande economia a vedere una maggiore domanda di elettricità nel 2020. Tuttavia, la sua crescita prevista di circa il 2% è ben al di sotto della sua recente media del 6,5%. Altri grandi consumatori di elettricità, tra cui gli Stati Uniti, l’India, l’Europa, il Giappone, la Corea e il Sud-Est asiatico, sono tutti destinati a subire un calo per l’intero anno.

IN CRESCITA LA PRODUZIONE DI RINNOVABILI

La produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili – come l’energia idroelettrica, eolica e solare – si prevede che crescerà di quasi il 7% nel 2020, sprecando le fonti di energia convenzionali. La produzione di energia a carbone è destinata a diminuire di circa il 5%, la più grande diminuzione mai registrata; la produzione di energia nucleare di circa il 4%; e la produzione di elettricità a gas del 2%. Nel complesso, le emissioni di CO2 derivanti dalla produzione di energia elettrica sono destinate a diminuire del 5% nel 2020.

BIROL: L’ELETTRICITÀ HA UN RUOLO CENTRALE NEL MONDO DELL’ENERGIA DI OGGI

“l’elettricità ha un ruolo centrale nel mondo dell’energia di oggi – un ruolo che aumenterà di importanza solo con l’accelerazione delle transizioni di energia pulita – ha detto fatih birol, direttore esecutivo dell’aie -. Sulla base degli ultimi dati disponibili, il nuovo rapporto dell’Aie sul mercato dell’energia elettrica fornisce nuovi approfondimenti su questo settore critico. A partire dal prossimo anno, pubblicheremo una nuova edizione del rapporto su base semestrale”.

PREZZI AL RIBASSO

Il calo della domanda, la diminuzione dei prezzi dei combustibili e l’aumento della produzione di energia rinnovabile hanno trascinato al ribasso i prezzi all’ingrosso dell’elettricità nel 2020. L’indice dei prezzi del mercato dell’elettricità all’ingrosso dell’Aie, che segue l’andamento dei prezzi nelle principali economie avanzate, mostra un calo medio dei prezzi del 28% quest’anno, dopo essere già sceso del 12% nel 2019.

NEL 2021 ANCORA CRESCITA PER LE RINNOVABILI

La crescita della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili dovrebbe continuare nel 2021 con un aumento di oltre il 6%, espandendo la quota delle rinnovabili nel mix energetico al 29% dal 28% del 2020. Il nucleare è destinato a crescere del 2,5% il prossimo anno grazie ai rimbalzi in Francia e Giappone e ai nuovi impianti in Cina e negli Emirati Arabi Uniti.

Nelle economie avanzate, la crescita delle energie rinnovabili e del nucleare continuerà a ridurre lo spazio rimanente per la produzione di combustibile fossile. Il gas naturale subirà probabilmente un impatto maggiore rispetto al carbone a causa del previsto aumento dei prezzi del gas naturale. Nelle economie emergenti e in via di sviluppo, si prevede che la crescita della domanda supererà gli aumenti delle energie rinnovabili e dell’energia nucleare, lasciando un certo spazio alla produzione di carbone e di gas per espandersi.

NEL 2021 PROBABILE AUMENTO DELLE EMISSIONI

Il risultato netto atteso a livello globale è che la produzione di carbone aumenterà di circa il 3% nel 2021, mentre le centrali a gas aumenteranno la produzione di circa l’1%. Questo porterebbe ad un aumento delle emissioni di CO2 del settore energetico di circa il 2% nel 2021.