Fact checking e fake news

Enel, cambiamenti da ottobre al top management

Enel

Livio Gallo lascerà gruppo, lo sostituirà Antonio Cammisecra

Enel ha annunciato alcuni cambiamenti di posizioni manageriali che avranno decorrenza dal 1 ottobre 2020 e che sono stati illustrati al cda dall’amministratore delegato/direttore generale.

I CAMBI

Antonio Cammisecra assumerà la guida della business line “Global Infrastructure and Networks” lasciando il ruolo di Responsabile della business line Global Power Generation e della region Africa, Asia and Oceania. Cammisecra sostituirà Livio Gallo che lascerà il gruppo, avendo maturato i requisiti per la pensione.

Salvatore Bernabei assumerà la guida della business line “Global Power Generation”, lasciando il ruolo di Responsabile della Funzione di Servizio Global Procurement, e assumerà anche la guida della region Africa, Asia and Oceania.

Francesca Di Carlo assumerà la guida della funzione di servizio “Global Procurement” lasciando il ruolo di responsabile della funzione di “Holding People and Organization”, che verrà assunto da Guido Stratta il quale lascerà il ruolo di responsabile “People Development and Senior Executives Business Partner” all’interno della medesima funzione.

STARACE: AUGURO UN FUTURO PIENO DI SUCCESSI

Francesco Starace, amministratore delegato e direttore generale di Enel ha così commentato: “Desidero innanzitutto ringraziare con profondo affetto e stima Livio Gallo, anche a nome del presidente e di tutti i colleghi, per il suo prezioso contributo per la modernizzazione e digitalizzazione delle reti di distribuzione in tutti i Paesi in cui operiamo. Sotto la sua guida Enel è diventata leader mondiale nello sviluppo e gestione delle infrastrutture e delle reti di distribuzione; un percorso che è partito dall’Italia dove, caso unico a livello globale, abbiamo installato da più di un decennio oltre 32 milioni di contatori digitali di prima generazione, che stiamo sostituendo con quelli di seconda generazione. La digitalizzazione delle reti e la creazione di una infrastruttura di distribuzione resiliente sono fattori abilitanti per lo sviluppo e diffusione delle rinnovabili e per garantire la transizione energetica verso un sistema completamente decarbonizzato”. “Francesca, Antonio, Guido e Salvatore, con la loro grande esperienza manageriale di cui hanno dato prova nelle posizioni assunte in diverse aree del Gruppo, sapranno proseguire con forza e determinazione il percorso di Enel come leader globale nella transizione energetica. Auguro loro un futuro pieno di successi”, ha concluso Starace.