Territori

Al via la prima interconnessione elettrica sottomarina tra Grecia e Creta

Il progetto sarà completato nel 2020 e sarà realizzato da Prysmian Group

Un contratto da 125 milioni di euro con l’Independent Power Transmission Operator (IPTO) greco per la realizzazione di una interconnessione in cavo sottomarino per connettere l’isola di Creta e la Grecia continentale (regione del Peloponneso). Lo ha firmato Prysmian Group, leader nel settore dei sistemi in cavo per l’energia e le telecomunicazioni, durante una cerimonia a cui hanno presenziato il Ministro greco dell’Ambiente e dell’Energia, Georgios Stathakis, e il CEO di IPTO, Manos Manousakis.

OZMEN (PRYSMIAN): ORGOGLIOSI DI PRENDERE PARTE A UN PROGETTO COSÌ STRATEGICO

energia“Siamo molto orgogliosi di prendere parte a un progetto così strategico che prevede per la prima volta la realizzazione di un’importante interconnessione tra l’isola di Creta e la Grecia continentale – ha commentato Hakan Ozmen, EVP Project BU di Prysmian Group -. La collaborazione di lunga data con IPTO conferma ancora una volta la qualità dei prodotti e delle soluzioni all’avanguardia che offriamo. Grazie alla fiducia che IPTO ha riposto ancora una volta in Prysmian, possiamo riconfermare con orgoglio la nostra leadership nell’ambito dei progetti di interconnessioni sottomarine, come evidenziano anche le commesse degli ultimi anni – ha continuato Ozmen -. Questi progetti includono interconnessioni in Grecia tra l’isola di Syros e Lavrion, il progetto delle isole Cicladi che comprende due interconnessioni in cavo sottomarino tra le isole di Evia, Andros e Tinos e il progetto Italia – Grecia commissionat i da IPTO e che vanno a completare una serie di progetti in tutta la regione mediterranea insieme ai progetti Sardegna – Penisola Italiana (SA.PE.I.); Capri – Torre Annunziata; Capri – Sorrento; le due interconnessioni fra Spagna e Marocco; entrambi i collegamenti nelle isole Baleari (Penisola Iberica – Maiorca e Ibiza – Maiorca) e l’interconnessione da 400 kV dello Stretto dei Dardanelli in Turchia” ha concluso Ozmen.

IL COMPLETAMENTO DEL PROGETTO È PREVISTO PER IL 2020

Il contratto Creta – Peloponneso prevede la progettazione, fornitura, installazione e collaudo di un sistema in cavo ad alta tensione in corrente alternata (HVAC – High Voltage Alternating Current ) composto da cavi tripolari da 150 kV con isolamento in XLPE e doppia armatura. Il percorso si estende lungo 135 km, raggiungendo una profondità massima di installazione di 950 metri, utilizzando la nave posacavi del Gruppo Giulio Verne. I cavi sottomarini verranno prodotti nel centro d’eccellenza Prysmian di Arco Felice (Napoli). Il completamento del progetto è previsto per il 2020.