Territori

Nuova scoperta di Eni nell’offshore indonesiano

Per il Cane a sei zampe si tratta del terzo successo consecutivo nel Paese.

Eni ha perforato e testato con successo il prospect esplorativo denominato Merakes East nel blocco di East Sepinggan situato nell’offshore del Kalimantan in Indonesia. Il prospect si trova 33 km a sud est dalla Jangkrik Floating Production Unit (FPU) di Eni e 3 km a est del campo di Merakes.

LE STIME DICONO CHE IL POZZO HA RISERVE PER 2 MILIONI DI METRI CUBI DI GAS

EniIl pozzo perforato in 1.592 m di acqua ha raggiunto la profondità totale di 3.400 m e ha incontrato 15 metri netti di sabbie mineralizzati a gas in due distinti livelli di età Miocenica. Il test di produzione, limitato dalle infrastrutture di superficie, ha indicato una ottima produttività del reservoir, e ha permesso di ottenere tutti i dati necessari alla valutazione mineraria della scoperta. Si stima che il pozzo, in assetto di produzione, avrà una capacità erogativa giorno di 2 milioni di metri cubi e 1000 barili di condensato associato. I dati acquisiti consentiranno di presentare il Piano di sviluppo della nuova scoperta al fine per la sua valorizzazione commerciale.

STRATEGIA “NEAR FIELD” PER IL CAMPO DI MERAKES

In linea con la strategia Eni “near field”, la vicinanza della nuova scoperta al campo di Merakes, per il quale sono stati approvati alcuni giorni fa gli investimenti per il Piano di Sviluppo, “permetterà di massimizzare le sinergie e ridurre costi e tempistica di esecuzione del futuro sviluppo sottomarino”. Eni è infatti l’operatore con una quota dell’85% dell’area contrattuale East Sepinggan, attraverso la sua controllata Eni East Sepinggan Limited, mentre Pertamina Hulu Energy detiene il restante 15%.

IL CANE A SEI ZAMPE OPERA IN INDONESIA DAL 2001

Eni opera in Indonesia dal 2001 e attualmente ha un ampio portafoglio di asset in esplorazione, produzione e sviluppo. Le attività produttive sono localizzate nel bacino di Kutei, nell’East Kalimantan e sono associate principalmente al giacimento Jangkrik, nell’area contrattuale Muara Bakau, che fornisce una produzione di oltre a 650 milioni di piedi cubi di gas, vale a dire circa 18 milioni di metri cubi di gas, al giorno.