Scenari

Auto elettriche, Foxconn ha sviluppato una piattaforma hardware-software

foxconn

Foxconn punta ad avere la sua piattaforma MIH installata sul 10% delle auto elettriche nel mondo entro il 2025

Foxconn, azienda taiwanese di componentistica elettronica, ha fatto sapere che entro la fine dell’anno verranno rilasciati i primi veicoli elettrici costruiti a partire dalla sua piattaforma hardware e software. Foxconn è nota, tra le altre cose, per assemblare gli iPhone per Apple. Ma non è l’unica compagnia asiatica di elettronica ed essere attratta dal settore delle auto elettriche.

COSA HA DETTO IL PRESIDENTE DI FOXCONN

Il presidente della multinazionale, Young Liu, ha detto che il 2021 sarà “un anno importante per gli sforzi di Foxconn nel settore dei veicoli elettrici. Nel quarto trimestre dell’anno ci saranno due o tre modelli di veicoli elettrici che utilizzeranno i progetti della nostra piattaforma MIH”. Saranno un bus elettrico e due veicoli passeggeri, pensati per il mercato taiwanese e cinese.

CHE COS’È LA PIATTAFORMA MIH

MIH è una piattaforma aperta e personalizzabile, progettata per far risparmiare tempo e risorse economiche ai produttori automobilistici che vogliono passare all’elettrico: include un telaio, architetture elettroniche e supporti per la guida autonoma. E rappresenta, per Foxconn, un tentativo di diversificazione del proprio modello di business, per garantirsi nuove fonti di entrate e compensare il rallentamento nell’industria degli smartphone.

LE COLLABORAZIONI DI FOXCONN

Foxconn ha invitato aziende di settori diversi ad unirsi alla sua “alleanza MIH”, che è stata istituita lo scorso ottobre, scrive il Nikkei Asia. Vi hanno finora aderito più di settecento compagnie da tutto il mondo, come Qualcomm, Arm, MediaTek, AWS e STMMicroelectronics. La prima conferenza dell’“alleanza MIH” si terrà il mese prossimo.

Young Liu ha anche anticipato che Foxconn collaborerà con Geely (compagnia cinese del settore automobilistico) e con Faraday Future (startup sino-americana che produce veicoli elettrici) ad un possibile progetto per lo sviluppo di veicoli elettrici.

IL DECOLLO NEL 2024

Liu sostiene che “l’industria dei veicoli elettrici decollerà nel 2024, un anno prima rispetto alla mia stima precedente, perché molti attori lanceranno i loro veicoli elettrici in quell’anno”. Foxconn punta ad avere la sua piattaforma MIH installata sul 10 per cento dei veicoli elettrici nel mondo entro il 2025.

Attualmente, il segmento automotive contribuisce solo in minima parte ai profitti dell’azienda, il cui modello di business si concentra soprattutto sui componenti elettronici. Ma Liu prevede che diventerà una fonte significativa di entrate a partire dal 2023.

Nel 2020 Foxconn ha raggiunto una partnership con il gruppo automobilistico Fiat Chrysler Automobiles per lo sviluppo di veicoli elettrici destinati al mercato cinese. Ha anche formato delle joint venture con il produttore automobilistico taiwanese Yulon Group e con quello cinese Geely (il più grande produttore privato di automobili nel paese).