Territori

Gas: l’Algeria punta sulla Spagna: “L’Italia aumenterà le forniture dall’Azerbaigian”

Nessun problema nei rinnovi dei contratti di export con Spagna e Italia al momento a livelli record

L’Algeria sta spostando il suo mercato di esportazione verso la Spagna perché l’Italia prevede di aumentare le forniture dall’Azerbaigian a partire dal 2020. Lo ha detto il numero uno di Sonatrach Abdelmoumen Ould Kaddour secondo quanto riporta il sito algerino Montel.

ALGERIA TERZO FORNITORE UE DOPO RUSSIA E NORVEGIA

L’Algeria è pronta a sostenere robuste esportazioni di gas verso l’Europa – attualmente ai massimi – grazie alla nuova capacità di produzione e di interconnessione, ha detto il capo dell’azienda statale Sonatrach scrollandosi di dosso le preoccupazioni del mercato circa la crescente domanda interna e i ritardi nel portare i vasti giacimenti di gas dell’Algeria al mercato. Il paese nordafricano è attualmente il terzo maggiore fornitore di gas in Europa, dopo Russia e Norvegia, con la Spagna che dipende dal paese per circa la metà della sua domanda.

EXPORT VERSO LA SPAGNA AL RECORD STORICO

Le esportazioni tramite gasdotto del paese nordafricano verso l’Europa sono aumentate di quasi il 14% su base annua a quasi 25 miliardi di metri cubi nei primi nove mesi del 2018, mentre le sue forniture alla sola Spagna hanno raggiunto il massimo storico di 12,9 miliardi di metri cubi nello stesso periodo. Il capo di Sonatrach ha dichiarato che le esportazioni incrementali di gas verso l’Europa in futuro si dirigeranno sempre più verso la Spagna e il Portogallo attraverso i gasdotti GME e Medgaz. Il terzo collegamento internazionale è il gasdotto transmediterraneo verso l’Italia attraverso la Tunisia ma il nostro paese, appunto, prevede di aumentare le forniture dall’Azerbaigian a partire dal 2020.

IN CORSO I NEGOZIATI CON ITALIA E SPAGNA

Sono comunque in previsione i negoziati con Italia e Spagna per il rinnovo delle forniture delle forniture di gas naturale che inizieranno “sei mesi prima della fine dei contratti attualmente in essere”, ha dichiarato il ministro dell’Energia algerino, Mustapha Guitouni, che ha escluso problemi sui rinnovi e chiarito che i partner dovranno “accettare le nostre condizioni” e se non faranno si rivolgeranno ad altri clienti.

GAS ALGERINO FONDAMENTALE PER SICUREZZA UE

Le esportazioni algerine di gasdotti verso la Spagna sono in linea con il record annuale di quest’anno e potrebbero superare quelle verso l’Italia, che ha raggiunto 11,9 miliardi di metri cubi nei primi nove mesi. Nel frattempo, le esportazioni attraverso il gasdotto GME verso la Spagna attraverso il Marocco sono aumentate del 47% nei nove mesi a 7,7 miliardi di metri cubi, mentre i flussi attraverso il gasdotto Medgaz sono aumentati del 6,4% a quasi 5,2 miliardi di metri cubi, secondo i dati raccolti da Montel. Il gas algerino potrebbe rivelarsi fondamentale per la sicurezza dell’approvvigionamento dell’Europa, ma richiederebbe la costruzione di maggiori capacità di interconnessione tra Francia e Spagna, secondo una fonte industriale.