skip to Main Content

Gasdotto East Med, siglato Memorandum of Understanding

East Med

Italia, Cipro, Grecia e Israele hanno siglato un Memorandum of Understanding per la costruzione del gasdotto del Mediterraneo noto come East Med

 

Un Memorandum of Understanding tra Italia, Cipro, Grecia e Israele, per la costruzione del gasdotto del Mediterraneo noto come East Med, che partirà dal nuovo giacimento nel bacino Levantino verso l’Europa.

east medIl progetto – che segue la firma della dichiarazione congiunta del lancio del gasdotto East-Med del 3 aprile scorso a Tel Avivconsiste nella realizzazione di 2 mila km di gasdotto originato nel nuovo giacimento del Mediterraneo orientale, che gli esperti considerano il nuovo tesoro del Mediterraneo.

La realizzazione del progetto stesso è stata assegnata a Ig Poseidon, joint venture tra Edison e Depa – società greca che si occupa di gas -, e si stima che potrà trasportare fino a 16 miliardi di metri cubi di gas, con un costo di realizzazione di 6 miliardi di euro.

“Oggi abbiamo raggiunto un traguardo significativo, che è la firma di un Memorandum of Understanding che delinea l’impegno politico di quattro paesi nella realizzazione di questo progetto” ha detto il ministro cipriota dell’energia, Yiorgos Lakkotrypis, a Nicosia durante la cerimonia di firma.

I Paesi coinvolti hanno parlato anche di un ulteriore accordo intergovernativo finalizzato allo sviluppo di future collaborazioni che faciliteranno studi, permessi e operazioni di progetti e costruzione, che sarà concluso entro il 2018.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore