Energie del futuro

Hyundai costruirà una fabbrica di celle a combustibile in Cina

cina rinnovabili

La sudcoreana Hyundai vuole trarre vantaggio dalle politiche della Cina per la promozione dello sviluppo di veicoli a idrogeno

L’azienda automobilistica sudcoreana Hyundai Motor Company costruirà la sua prima fabbrica all’estero di celle a combustibile in Cina, cercando di trarre vantaggio dalle politiche governative che incoraggiano lo sviluppo dei veicoli a idrogeno.

I lavori di realizzazione dell’impianto, che sorgerà in un distretto della città di Guangzhou, inizieranno il mese prossimo e dovrebbero terminare per la seconda metà del 2022. Guangzhou si trova nella provincia del Guangdong, che ha di recente messo a punto dei piani per l’utilizzo dell’idrogeno nei trasporti e per stimolare l’innovazione tecnologia.

Non è chiaro a quanto ammonti l’investimento di Hyundai, mentre è probabile che la fabbrica riceva i sussidi del governo locale. Secondo le stime, avrà una capacità produttiva iniziale di 6500 sistemi di celle a combustibile all’anno. Hyundai punta ad imporsi come principale fornitore dei produttori automobilistici locali.

Hyundai produce i sistemi di celle a combustibile che alimentano i propri veicoli nella fabbrica di Ulsan, in Corea del sud, dalla capacità annuale di circa 25mila unità. Il Nikkei scrive che, per la produzione nell’impianto di Guangzhou, Hyundai attingerà al know-how manifatturiero acquisito lavorando ai sistemi ad idrogeno del SUV Nexo.

Lo scorso dicembre Hyundai ha lanciato il sistema di celle a combustibile HTWO, puntando a venderne 700mila unità entro il 2030. L’azienda ha inoltre fatto sapere che investirà 3,7 miliardi di dollari nel settore dell’idrogeno entro il 2025.