skip to Main Content

Il consumo globale di energia e le emissioni aumenteranno fino al 2050. Il report Eia

Energia

La produzione di petrolio e gas naturale continuerà a crescere, principalmente per sostenere l’aumento del consumo di energia nelle economie asiatiche in via di sviluppo.

La US Energy Information Administration (EIA) prevede che, in assenza di cambiamenti significativi nella politica o nella tecnologia, il consumo energetico mondiale crescerà di quasi il 50% tra il 2020 e il 2050. Nel suo International Energy Outlook 2021 (IEO2021), EIA prevede che una forte crescita economica, in particolare con le economie in via di sviluppo in Asia, guiderà l’aumento globale del consumo di energia nonostante i cali legati alla pandemia e i miglioramenti a lungo termine dell’efficienza energetica.

IL CONSUMO GLOBALE DI ENERGIA E LE EMISSIONI DI ANIDRIDE CARBONICA LEGATE ALL’ENERGIA AUMENTERANNO FINO AL 2050

Se le attuali tendenze politiche e tecnologiche continueranno, il consumo globale di energia e le emissioni di anidride carbonica legate all’energia aumenteranno fino al 2050 come risultato della crescita demografica ed economica.

Secondo il caso di riferimento IEO2021, che proietta le tendenze energetiche future sulla base delle leggi e dei regolamenti attuali, il consumo di energia rinnovabile ha la crescita più forte tra le fonti energetiche fino al 2050. I combustibili liquidi rimangono la principale fonte di consumo energetico, trainata in gran parte dai settori industriale e dei trasporti .

“Anche con la crescita delle energie rinnovabili, senza significativi cambiamenti politici o innovazioni tecnologiche, prevediamo un aumento delle emissioni di anidride carbonica legate all’energia fino al 2050”, ha affermato Stephen Nalley, amministratore delegato dell’EIA.

RINNOVABILI FONTE PRIMARIA DELLA NUOVA GENERAZIONE DI ELETTRICITA’

Le energie rinnovabili saranno la fonte primaria per la nuova generazione di elettricità, ma verranno utilizzati gas naturale, carbone e sempre più batterie per aiutare a soddisfare il carico e supportare l’affidabilità della rete.

EIA prevede che la produzione di elettricità raddoppierà quasi entro il 2050 nei paesi in via di sviluppo non OCSE. Il calo dei costi tecnologici e le leggi e i regolamenti favorevoli significano che gran parte della nuova generazione di elettricità proverrà da fonti di energia rinnovabile, anche se il gas naturale, il carbone e le batterie rimarranno critici parti della rete elettrica, sostenendo le risorse solari ed eoliche.

“La spinta mondiale per generare più elettricità da fonti rinnovabili e anche aumentare l’affidabilità della rete elettrica potrebbe spingere a una maggiore espansione dello stoccaggio delle batterie su scala globale”, ha affermato Nalley.

LA PRODUZIONE DI PETROLIO E GAS NATURALE CONTINUERÀ A CRESCERE SOPRATTUTTO PER VIA DELL’ASIA

La produzione di petrolio e gas naturale continuerà a crescere, principalmente per sostenere l’aumento del consumo di energia nelle economie asiatiche in via di sviluppo.

Spinto dall’aumento della popolazione e dalle economie in rapida crescita, l’EIA prevede che il consumo di combustibili liquidi crescerà maggiormente nell’Asia non OCSE, dove il consumo totale di energia quasi raddoppia dal 2020 al 2050. L’EIA prevede che il consumo supererà la produzione in questi paesi, guidando un aumento delle importazioni di greggio o prodotti petroliferi finiti, principalmente dal Medio Oriente.

“Le economie in rapida crescita in Asia potrebbero unirsi per diventare il più grande importatore di gas naturale e petrolio greggio entro il 2050, dato il loro significativo aumento del consumo di energia”, ha affermato Nalley.

Back To Top