Territori

In Etiopia rilasciate licenze per 11 progetti su petrolio e gas

Firmato un accordo con l’azienda cinese POLY-GCL Petroleum Group per la realizzazione di un gasdotto a Gibuti

Nell’ultimo anno, che si è concluso il 7 luglio 2019, il Ministero delle Miniere e dell’Energia etiope ha detto di aver attirato 106,4 milioni di dollari di investimenti nel settore minerario del paese.

OLTRE 67 MLN DI DOLLARI AL SETTORE ESPLORATIVO DI GAS E PETROLIO

Circa 38 milioni di dollari sono andati nell’esplorazione e produzione di oro, marmo, ferro e pietre preziose, mentre circa 67,6 milioni di dollari sono stati diretti verso undici progetti di esplorazione petrolifera e gas naturale, secondo Mathewos Abate, della Direzione Pianificazione e Programma al Ministero delle Miniere e dell’Energia etiope, citato dal sito di informazione newbusinessethiopia.com.

CON I CINESI ACCORDO PER REALIZZARE UN GASDOTTO

Inoltre, ha ricordato il dicastero, recentemente è stato firmato un accordo con l’azienda cinese POLY-GCL Petroleum Group per l’installazione di una conduttura a Gibuti. Una volta completato il gasdotto permetterà al paese di esportare i 6.3 trilioni di piedi cubi di riserva di gas naturale che si trova nella zona di Ogaden della regione somala nella parte orientale dell’Etiopia.