skip to Main Content

La Cina si gasa con il giacimento Lingshui

Lingshui

Il giacimento, Lingshui 17-2,  il primo completamente gestito da una società cinese dovrebbe raggiungere la produzione di picco entro il 2022 

Al via la produzione di gas dal giacimento Lingshui 17-2, situato nel Mar Cinese Meridionale e completamente gestito da Pechino. La strategia conferma, insieme agli innumerevoli investimenti nelle energie rinnovabili, come la Cina cerchi la sua strada verso l’indipendenza energetica.

LA PRODUZIONE

Secondo quanto annunciato dalla compagnia Oil&gas cinese, CNOOC Ltd, venerdì 25 giugno è entrato in produzione Lingshui 17-2, il primo giacimento di gas completamente gestito da una società cinese.

IL GIACIMENTO

Situato nel Mar Cinese Meridionale, il giacimento prevede un totale di 11 pozzi di produzionee dovrebbe raggiungere una produzione di picco, nel 2022, pari a 328 milioni di piedi cubi di gas naturale e 6.751 barili di condensato al giorno, con un periodo di produzione stabile di 10 anni, spiega la stessa CNOOC.

Il progetto porterà la capacità totale di produzione di gas naturale della compagnia di Oil&gas cinese, nell’area del Mar Cinese Meridionale, a oltre 13 miliardi di metri cubi all’anno.

L’IMPEGNO CONTRO IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

CNOOC negli ultimi hanno ha focalizzato la sua attenzione sul gas. promettendo di aumentare la produzione della risorsa fino al 35% della sua produzione totale entro il 2025, da circa il 21% attuale, e fino al 50% entro il 2035, come contributo alla lotta al cambiamento climatico, cui lavora anche il Governo di Pechino.

live
Back To Top