skip to Main Content

La Germania ribadisce il no a gas e nucleare nella tassonomia Ue

Nuove conferme dal governo tedesco guidato da Scholz: per il vicecancelliere Habeck l’energia atomica e fossile non servono alla transizione europea

Nuova opposizione tedesca. Il vicecancelliere tedesco Robert Habeck ha confermato il no all’inclusione di nucleare e gas nella tassonomia verde europea. L’occasione è stata quella di una visita a Bruxelles, scrive Euractiv. “Non abbiamo bisogno” ha riferito il numero due del governo.

I DETTAGLI

“A mio avviso contraddice l’idea stessa della tassonomia designando gas e nucleare come ammissibili ai mercati finanziari … non sarebbe stato necessario”, ha detto Habeck. “Una volta che avremo l’idrogeno, probabilmente non sarà la cosa più intelligente bruciarlo”, ha spiegato ancora il vice di Scholz.

La linea dell’esecutivo di Berlino non cambia. “Se l’energia nucleare rimane nella tassonomia come proposto, la Germania dovrebbe votare no”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

live
Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore