Sostenibilità

L’idrogeno come energia del futuro

idrogeno

Emerge a Bonn, durante la conferenza sul clima COP23, uno studio che stima che il 20% dell’energia consumata globalmente sarà fornita dall’idrogeno

 

IdrogenoAll’interno della Cop23, il summit sui cambiamenti climatici in corso a Bonn, è stato presentato da McKinsey and Company uno studio che presenta  l’idrogeno come energia del futuro: entro il 2050 coprirà il 20% dell’energia consumata a livello globale.

Sono diversi i vantaggi che provengono dallo sfruttamento di questo gas, prodotto del gas naturale, tra i quali l’abbattimento di circa 6 gigatonnellate di emissioni annue rispetto ai livelli ordinari attuali e la contribuzione alla riduzione del tetto massimo delle emissioni nei paesi del mondo, per evitare il rischioso innalzamento di 2°C della temperatura globale; inoltre, tra gli altri, l’idrogeno potrebbe essere carburante per mezzo milione di camion fino al 2030 e da 10 a 15 milioni di autovetture.

Perché tutto ciò sia possibile, c’è bisogno di dare un impulso alla domanda di idrogeno, realizzando allo stesso tempo anche investimenti significativi. Il giro d’affari, secondo la ricerca, potrebbe sfiorare i 2.500 miliardi di dollari creando 30 milioni di posti di lavoro entro il 2050.

 

Giovanni Malaspina