Fact checking e fake news

Mercato libero dell’energia: al via portale per confrontare offerte Placet

transizione energetica

Dal 1 luglio 2018 è possibile confrontare le offerte del mercato libero dell’energia sul sito Portale Offerte

Da giugno 2019 ci sarà la piena liberalizzazione del mercato retail dell’energia elettrica e del gas, con la conseguente fine del Servizio a Maggior Tutela, come stabilito dal ddl Concorrenza approvato poche settimane fa dal Governo.
Scegliere il mercato libero, in realtà, è già cosa possibile, ma la maggior parte degli utenti usufruiscono ancora oggi del regime tutelato, in cui condizioni e tariffe applicati dai vari fornitori sono stabiliti dall’Arera, l’autorità per l’energia elettrica e il gas. Per facilitare il passaggio ed aiutare gli utenti, proprio l’Autorità ha messo in piedi un portale in cui confrontare le offerte Placet. E’ attivo dal 1 luglio. Ma andiamo per gradi.

COSA SONO LE OFFERTE PLACET

Facciamo un passo indietro. Per aiutare i clienti a passare al libero mercato, è obbligatorio per tutti i venditori di elettricità e gas del mercato libero inserire tra le proprie offerte anche una tariffa PLACET, cioè un’offerta predefinita rivolta a famiglie e piccole imprese a Prezzo Libero, A Condizioni Equiparate di Tutela. Si tratta di un’offerta a condizioni contrattuali prefissate definite dall’Autorità, ma a prezzi liberamente stabiliti dal venditore, in accordo ad una struttura chiara e comprensibile.
I venditori dovranno inserire nel proprio menù un’offerta PLACET a prezzo fisso e una a prezzo variabile, distintamente per il settore elettrico e per quello del gas, prevedendo la sola fornitura di energia, senza poter inserire servizi aggiuntivi.

IL PORTALE DI ARERA

Dal 1 luglio 2018 è possibile visualizzare le offerte Placet su “Portale Offerte”, il sito che raccoglie e confronta le proposte di prezzo di tutti gli operatori presenti sul mercato del nostro Paese.
Confrontare le offerte è semplice. Basta inserire il proprio cap, scegliere tra energia elettrica o gas e fornire alcune informazioni di massima come la potenza impegnata o se si vuole un contratto monorario o a fasce, per ottenere un elenco delle offerte in base al costo.

DA SETTEMBRE OFFERTE LIBERE

Il prossimo passo, in questo percorso di liberalizzazione del mercato, è fissato per settembre 2018, quando verranno aggiunte le condizioni di tutela e le offerte del mercato libero volontariamente inserite dagli operatori.