Short News

Metanizzazione Sardegna, Regione chiede incontro al Governo

gasdotto

Il governatore della Sardegna Francesco Pigliaru chiede un incontro urgente a presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio per parlare della metanizzazione della Sardegna

Valutare lo stato di attuazione del progetto di metanizzazione in Sardegna: è questo quello che chiede la Regione al Governo. Il governatore della Sardegna Francesco Pigliaru chiede un incontro urgente a presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio.

REGIONE CHIAMA GOVERNO

“Abbiamo inviato una lettera il 20 settembre e siamo in fiduciosa attesa di risposta”, ha detto il presidente della Regione riferendo in Aula sul “Dossier Sardegna Metano”. Pigliaru ha ricordato che “l’assenza di metano nell’Isola ha un costo a carico dei cittadini di 400 milioni di euro l’anno”.

“Ci siamo sganciati dal progetto Galsi perchè non più attuale, fino a ragionare su un
sistema incentrato sul gnl fino al Patto per la Sardegna, in cui per la metanizzazione sono previsti 1,4 miliardi per l’approvvigionamento e il trasporto in condizioni di sicurezza e a un prezzo analogo a tutte le altre regioni italiane”.

SERVE RETE DI LIVELLO NAZIONALE

La Sardegna ha bisogno di “una rete di trasporto unica a livello regionale ma di livello nazionale, in
caso contrario c’è il rischio di avere prezzi buoni nelle aree più densamente popolate dove c’è il mercato, e piccoli monopoli nelle zone più periferiche”.

“Un sistema basato esclusivamente su depositi/rigassificatori che servono reti isolate e non interconnesse favorirebbe la generazione di piccoli monopoli interni con evidenti sperequazioni di prezzo a livello regionale”.