skip to Main Content

Nichel, secondo Nornickel ci sarà un surplus di offerta

Ferro Riciclo

Nornickel si aspetta un consumo ulteriore fino a 900mila tonnellate all’anno di nichel per la produzione di batterie per le auto elettriche

La società mineraria russa Nornickel prevede per quest’anno un surplus del 9 per cento dell’offerta di nichel – di cui è uno dei maggiori produttori al mondo – sul mercato.

LE PREVISIONI SULL’OFFERTA

Secondo le stime di Nornickel, presentate durante la conferenza annuale dell’Institute of Scrap Recycling Industries, nel 2021 la differenza positiva di nichel sarà di 95mila tonnellate, contro le 87mila del 2020.

L’Indonesia, che ha le più grandi riserve globali del metallo, produrrà 370mila tonnellate di ghisa di nichel, un materiale di più basso grado rispetto al nichel puro utilizzato per la realizzazione dell’acciaio inossidabile.

In totale, l’output di nichel sarà di 2,7 milioni di tonnellate; la domanda invece, nonostante la maggiore richiesta di batterie e di acciaio, arriverà a 2,65 milioni.

IL RUOLO DELL’ACCIAIO

Secondo il Nickel Institute, l’acciaio inossidabile vale circa il 70 per cento del consumo globale di nichel. Nornickel pensa che l’aumento della produzione di ghisa di nichel in Indonesia permetterà ai produttori di nichel di alta qualità di rivolgersi a clienti di settori diversi.

MERCATO IN DEFICIT

Dal 2017 al 2019 il mercato del nichel è stato in deficit, ha detto la società, con una differenza negativa di 89mila tonnellate all’anno in media in questi tre anni.

AUMENTO DELLA DOMANDA

Nornickel sostiene che nel mondo tutte le principali regioni siano indirizzate verso un aumento della produzione di acciaio inossidabile, a partire dalla Cina. In Europa, in Medio Oriente e in Africa l’output aumenterà dell’8 per cento per 7,5 milioni di tonnellate. A seguire, per volume, l’India e gli Stati Uniti, con un aumento rispettivamente dell’11 e del 12 per cento (vale a dire 3,5 e 2,4 milioni di tonnellate).

Nornickel pensa che i piani di ripresa economica e gli sforzi per la riduzione delle emissioni di gas serra saranno fattori determinanti per la crescita della domanda di nichel.

LE BATTERIE

In particolare, Nornickel si aspetta un consumo ulteriore di 600mila-900mila tonnellate all’anno di nichel per la produzione di batterie per i veicoli elettrici.

Marco Dell'Aguzzo

Giornalista, si occupa di esteri, energia e geopolitica, con un’attenzione particolare per il Messico e il Canada.

Scrive su “Energia Oltre”, oltre a collaborare con “IL – Il maschile del Sole 24 ORE”, “Aspenia online”, “Start Magazine” ed “eastwest”. A volte è ospite a Radio3 Mondo (Rai Radio 3).

Su Twitter è @marcodellaguzzo.

live
Back To Top