skip to Main Content

Nord Stream 2, il Cremlino si schiera contro le pressioni degli Usa

Il Cremlino ha dichiarato che non accetta le pressioni degli Stati Uniti per la certificazione del gasdotto russo Nord Stream 2. 

Il Cremlino non accetta le pressioni degli Stati Uniti per la certificazione del gasdotto russo Nord Stream 2 attualmente in attesa di autorizzazione da parte dell’Authority tedesca. Solo allora, la Russia potrà iniziare a esportare gas. A riportarlo è una nota dell’agenzia internazionale Reuters.

L’OPPOSIZIONE DI USA ED EUROPA

Gli Stati Uniti e alcuni paesi europei non condividono il progetto del gasdotto, sottolinea la nota dell’agenzia. Il Nord Stream 2 isola l’Ucraina ed esporterà gas russo direttamente in Germania attraverso il letto del Mar Baltico.

Secondo Washington, chiude l’articolo, l’Europa resterebbe troppo dipendente dal gas russo. Alcuni governi europei, però, dicono che il collegamento è vitale per garantire l’approvvigionamento energetico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore