Short News, Territori

Nuova scoperta per Eni nell’offshore dell’Angola

eni

Nel pozzo è stata effettuata un’intensa campagna di acquisizione dati che ha indicato una capacità produttiva del pozzo superiore ai 20.000 barili di olio/giorno.

Eni annuncia una nuova e importante scoperta a olio con il prospetto esplorativo Agogo, nel Blocco 15/06 nelle acque profonde dell’offshore dell’Angola. La scoperta è stimata contenere tra i 450 e i 650 milioni di barili di olio in posto con ulteriore potenziale.

IN AZIONE LA NAVE DI PERFORAZIONE POSEIDON

Il pozzo esplorativo Agogo-1, localizzato a circa 180 km dalla costa e circa 20 km a ovest dalla FPSO N’Goma (West Hub), è stato perforato dalla nave di perforazione Poseidon in una profondità d’acqua di 1636 metri, raggiungendo una profondità totale di 4450 metri.

AngolaDATI INDICANO UNA CAPACITÀ PRODUTTIVA DEL POZZO SUPERIORE AI 20.000 BARILI DI OLIO/GIORNO

Agogo-1 NFW ha incontrato una singola colonna mineralizzata a petrolio leggero (31 API°) di 203m di spessore e 120m di reservoir netto, al di sotto di diapiri salini in arenarie di età del Miocene Inferiore con eccellenti proprietà petrofisiche. Nel pozzo è stata effettuata un’intensa campagna di acquisizione dati che ha indicato una capacità produttiva del pozzo superiore ai 20.000 barili di olio/giorno.

AGOGO È LA TERZA SCOPERTA DI NATURA COMMERCIALE EFFETTUATA DALLA RIPRESA NEL 2018

Agogo è la terza scoperta di natura commerciale effettuata dalla ripresa, nel 2018, delle perforazioni esplorative dal consorzio del Blocco 15/06, dopo quelle annunciate sui prospetti di Kalimba e Afoxé. La scoperta apre nuove opportunità per l’esplorazione a olio nei prospetti sotto diapiri salini della parte occidentale del prolifico Blocco 15/06, aprendo ulteriori opportunità di creazione di nuovo valore. L’identificazione e la perforazione del prospect Agogo è stata possibile grazie a sofisticate tecnologie di imaging sismico proprietarie Eni.

JOINT VENTURE FORMATA DA ENI, SONANGOL P&P E SSI FIFTEEN LIMITED

La Joint Venture del Blocco 15/06, formata da Eni (operatore, con il 36,8421%), Sonangol P&P (con il 36.8421%) e SSI Fifteen Limited (con il 26.3158%), pianificherà le attività di delineazione della scoperta e gli studi per accelerare il suo sviluppo. L’Angola è un paese chiave per la strategia di crescita organica di Eni. L’azienda è presente nel paese sin dal 1980 e ha oggi una produzione equity di 155.000 barili di olio equivalente al giorno. Nel Blocco 15/06 Eni opera due FPSO (N’Goma nel West Hub e Olombendo nell’East Hub) che producono attualmente 160.000 barili giorni di olio al 100%. Eni è anche operatore del blocco Cabinda Norte nell’onshore angolano.