Scenari

Perché la carenza di carbone in Cina minaccia i bitcoin

Cina

La carenza di carbone della Cina e l’aumento del carico derivante dall’attività industriale hanno causato diffusi blackout nelle province di Zhejiang, Hunan, Jiangxi, Shaanxi e Guangdong

I prezzi del carbone in Cina sono aumentati nell’ultimo mese e il paese sta continuando a ricevere scarsi approvvigionamenti di carbone nei porti cinesi, fenomeno che sta causando carenze energetiche residenziali e industriali e blackout. E non solo. Anche l’estrazione di Bitcoin cinese è in pericolo, secondo quanto riferisce Oilprice.

PERCHÉ IL CARBONE SCARSEGGIA

La Cina sta tentando di razionare la sua energia, ma la sete inestinguibile dell’estrazione di bitcoin che richiede un uso elevato di energia è ora minacciata dalla situazione di stallo della Cina con l’Australia a causa di una guerra commerciale in atto (l’Australia è il principale fornitore di carbone), le turbine eoliche congelate e la scarsità di carbone proveniente dalla Russia, che ha lasciato marinai ed equipaggio bloccati in mare per mesi.

I MINATORI DI BITCOIN POTREBBERO RISENTIRE DI PIÙ DEL PESO DEL RAZIONAMENTO ENERGETICO

I minatori di Bitcoin potrebbero essere quelli a risentire di più del peso del razionamento energetico considerando che la Cina ospita la maggior parte dei principali minatori di bitcoin del mondo. E questo ha senso perché il Bitcoin è una moneta elettronica ad alta intensità di elettricità, con una singola transazione che consuma l’equivalente di energia di quanto consuma una famiglia americana per 23 giorni, con l’impronta di carbonio di circa 54.563 ore di visione di video di YouTube.

La carenza di carbone della Cina e l’aumento del carico derivante dall’attività industriale hanno causato diffusi blackout nelle province di Zhejiang, Hunan, Jiangxi, Shaanxi e Guangdong, spingendo le città a imporre restrizioni sull’uso di energia. Il South China Morning Post ha definito i blackout a livello nazionale “i peggiori in quasi un decennio”.

IL BUSINESS DEI BITCOIN

Ma il fattore bitcoin aggiunge un altro livello di complessità al mix e sta attirando l’attenzione dei media perché un bitcoin (BTC) ora vale 27.077 dollari, con un valore di mercato vicino a $ 500 miliardi: l’estrazione mineraria è un grande business.