Scenari

Petrolio: carburanti guidano ripresa della domanda nel 2021

petrolio

Il carburante per aerei risente ancora dei postumi di una sbornia. Il report Rystad Energy sugli effetti della pandemia sulle nostre vite e l’andamento dei mercati energetici globali e in particolare del petrolio

Le previsioni stimano un aumento del 6% anno su anno della domanda di petrolio nel 2021, salendo a una media di 95,4 milioni di barili al giorno (b/g) dagli 89,6 milioni di bpd nel 2020. “Le nostre stime mostrano che la domanda totale di petrolio nel 2022 continuerà in aumento, raggiungendo circa 99,4 milioni di b/g”. È quanto prevede Rystad Energy nel rapporto mensile sugli effetti della pandemia sulle nostre vite stimando l’andamento dei mercati energetici globali.

L’ANDAMENTO DELLA DOMANDA

La domanda di aprile 2021 dovrebbe attestarsi a 93 milioni di b/g, salendo a 94 milioni di b/g a maggio e 95,8 milioni di b/g a giugno. Più avanti, la domanda totale di petrolio nel terzo trimestre dovrebbe attestarsi in media a 96,8 milioni di barili al giorno prima di salire a 98,3 milioni di barili al giorno nel quarto trimestre.

DOMANDA DI CARBURANTE STRADALE

“Riteniamo che la domanda globale totale di carburanti stradali aumenterà del 9% nel 2021, a 45,1 milioni di barili al giorno, dai 41,3 del 2020. Si prevede che la domanda di carburante stradale aumenterà nel 2022 a circa 47,5 milioni di barili al giorno”, ha evidenziato Rystad Energy sottolineando come ad aprile, la domanda di carburante per le strade “dovrebbe raggiungere in media 44,2 milioni di barili al giorno a livello globale, salendo a 44,9 milioni di barili al giorno a maggio e a 45,9 milioni di barili al giorno a giugno. Più avanti, la domanda di carburante per le strade dovrebbe raggiungere in media 46,2 milioni di barili al giorno nel terzo trimestre e 46,5 milioni di barili al giorno nel quarto trimestre”.

DOMANDA DI CARBURANTE PER AVIOGETTI

Tra i vari settori del carburante, quello del jet fuel è stato il più colpito dalla pandemia. “Prevediamo che la domanda di carburante per aviogetti raggiungerà in media 3,9 milioni di barili al giorno nel 2021, in aumento del 21% dai 3,2 milioni di barili al giorno dell’anno scorso, ma ancora ben lontana dai livelli pre-pandemici. La maggior parte della ripresa è prevista durante il 2022, quando la domanda di carburante per aviogetti dovrebbe raggiungere una media di 5,4 milioni di barili al giorno mentre il traffico aereo torna a livelli più normali”, ha proseguito la società di consulenza energetica.

La domanda di carburante per aerei ad aprile dovrebbe raggiungere 3,4 milioni di barili al giorno, passando a 3,6 milioni di barili al giorno a maggio e 3,9 a giugno. Più avanti, la domanda di carburante per aviogetti dovrebbe attestarsi in media a 4,3 milioni di barili al giorno nel terzo trimestre e a 4,6 milioni di barili al giorno nel quarto trimestre.

I DATI SULLA DOMANDA REGIONALE: GLI USA

La domanda totale di petrolio negli Stati Uniti è prevista in media a 19,4 milioni di barili al giorno nel 2021, con un aumento dell’8% rispetto ai 18,1 milioni di barili l’anno scorso. Nel 2022, la domanda dovrebbe salire a 20 milioni di barili al giorno. Ad aprile è prevista a 18,8 milioni di barili al giorno, in aumento a 19,1 milioni a maggio e a 19,6 a giugno. Più avanti, la domanda di petrolio dovrebbe raggiungere una media di 19,9 milioni di barili al giorno nel terzo trimestre e di 20,2 nel quarto trimestre.

Rystad Energy prevede inoltre che la domanda di carburante degli Stati Uniti arrivi a 11,8 milioni di barili al giorno nel 2021, con un aumento del 10% rispetto ai 10,7 milioni di barili dello scorso anno. Nel 2022, la domanda di carburante per le strade dovrebbe aumentare a circa 12,2 milioni di barili al giorno. Ad aprile è prevista invece a 11,6 milioni di barili al giorno, in aumento a 11,9 milioni di barili a maggio e a 12,1 a giugno. Più avanti, la domanda di carburante per le strade dovrebbe rimanere stabile a circa 12,2 milioni di barili al giorno sia nel terzo che nel quarto trimestre.

L’EUROPA

La domanda totale di petrolio in Europa è prevista in media a 13,4 milioni di barili al giorno nel 2021, con un aumento del 6% rispetto ai 12,7 milioni di barili dell’anno scorso. Nel 2022, la domanda europea di petrolio dovrebbe salire a 14,1 milioni di barili al giorno. La domanda mensile prevista sia per aprile sia per maggio è di 13 milioni di barili al giorno, 13,5 milioni a giugno. Più avanti, dovrebbe raggiungere una media di 14 milioni di barili al giorno nel terzo e quarto trimestre di quest’anno.

La domanda europea di carburante nel 2021 dovrebbe recuperare a 6,6 milioni di barili al giorno, un aumento del 7% rispetto ai 6,1 milioni di barili dello scorso anno. Nel 2022, si prevede che la domanda aumenterà a 6,7 milioni di barili al giorno. Ad aprile è prevista invece a 6,5 milioni di barili al giorno, fino a 6,6 milioni a maggio e 6,9 a giugno. Più avanti, la domanda di carburante per le strade nel terzo trimestre dovrebbe raggiungere una media di 7 milioni di barili al giorno prima di scendere a 6,8 milioni di barili al giorno nel quarto trimestre.

LA CINA

La domanda totale di petrolio in Cina è stimata in media a 14,9 milioni di barili al giorno quest’anno, con un aumento del 7% rispetto ai 13,9 milioni di barili l’anno scorso. Nel 2022 dovrebbe aumentare ulteriormente a 15,8 milioni di barili al giorno. La domanda di petrolio di aprile è prevista a 14,8 milioni di barili al giorno, 14,9 a maggio e 15,1 a giugno. Più avanti, la domanda di petrolio dovrebbe raggiungere una media di 14,9 milioni di barili al giorno nel terzo trimestre e salire a 15,3 milioni di barili al giorno nel quarto trimestre.

La domanda cinese di carburante stradale nel 2021 dovrebbe recuperare a 6,2 milioni di barili al giorno, con un aumento dell’11% rispetto ai 5,6 milioni di barili l’anno scorso. Nel 2022 dovrebbe aumentare fino a 7 milioni di barili al giorno. Sia in aprile che in maggio è invece prevista a 6,1 milioni di barili al giorno, in aumento a 6,3 milioni di barili al giorno a giugno. Più avanti, la domanda di carburante dovrebbe raggiungere una media di 6,3 milioni di barili al giorno nel terzo trimestre e di 6,4 milioni di barili al giorno nel quarto trimestre.