Scenari

Come sarà il mercato del petrolio nel 2018?

petrolio

Cosa ha detto il Presidente dell’Opec su mercato e futuri investimenti. Articolo di Giusy Caretto

L’accordo del taglio alla produzione  funziona, lo assicura l’Opec, che per il 2018 si attende un mercato in equilibrio. I produttori continuano a tagliare la produzione dopo il crollo delle quotazioni del 2014 e questo rassicura il mercato e fa tornare a crescere il prezzo dell’oro nero, come spiega  il presidente di turno dell’organizzazione, Suhail al-Mazrouei.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE DELL’OPEC

“Sono ottimista sul fatto che quest’anno, raggiungeremo un equilibrio di mercato” tra domanda e offerta, ha spiegato Mazrouei che è anche ministro dell’energia degli Emirati Arabi Uniti, al Global Financial Markets Forum di Abu Dhabi. La cooperazione tra Paesi appartenenti al Cartello e Paesi esterni (si guardi alla Russia), a raggiunto livelli “oltre le previsioni”

GLI ACCORDI

L’accordo storico per i tagli alla produzione è stato siglato, per la prima volta, nel 2016 e prevedeva di tagliare la produzione di 1,8 milioni di barili al giorno.  La compliance ai tagli ha raggiunto il 133% a gennaio, superando la percentuale richiesta nell’accordo, ha detto Mazrouei, mentre il tasso di conformità è stato del 129% a dicembre e del 122% a novembre.

IL PREZZO DEL PETROLIO

Le decisioni Opec hanno spinto nuovamente il prezzo del petrolio, che nei giorni scorsi è  rimbalzato a circa 70 dollari al barile (influenzato anche da avvenimenti politici e geopolitici). Nuova stabilità ai prezzi potrebbe arrivare da una nuova partnership di lungo termine con i produttori non Opec.

SERVONO PIU’ INVESTIMENTI

Con un mercato in equilibrio, come sostiene Mazroue, e la domanda in ripresa, il settore energetico richiede ingenti investimenti nel prossimo futuro, non solo dagli stati del Golfo, ma anche dalle compagnie petrolifere internazionali.

“Abbiamo bisogno di aggiungere 15 milioni di barili al giorno entro il 2040 per soddisfare la domanda”, ha detto spiegando che gli investimenti necessari per raggiungere l’obiettivo ammontano a oltre 10.000 miliardi di dollari di investimenti.