Scenari

Qatar, nasce Energy Bank per investire in petrolio, gas e rinnovabili

qatar

Nasce in Qatar la più grande banca islamica che investirà nel settore energia

Investire nel settore energia, nel petrolio, nel gas e nelle rinnovabili. E’ questo l’obiettivo della Energy Bank che sta per nascere in Qatar: sarà la più grande banca islamica per l’energia nel mondo e finanzierà anche progetti esteri, sotto la supervisione del Centro degli investimenti del Qatar.

L’annuncio di questa iniziativa, come si legge su Reuters, è arrivato durante la quinta conferenza di Doha dell’Economia islamica.

QATAR RICCO PER RISERVE DI GAS

L’istituto dovrebbe aiutare lo Stato, piccolo ma ricco, a sviluppare tutto il suo potenziale nel settore energia. E le premesse sono decisamente significative: il Qatar è uno dei Paesi più influenti nel mercato del gas naturale liquefatto, vantando una produzione annua di circa 77 milioni di tonnellate che dovrebbe arrivare a 110 milioni entro il 2024 (più 40%).

NON SOLO GAS

La Banca dell’energia non si fermerà al solo gas, l’istituto finanziario islamico finanzierà i progetti energetici privati e pubblice, sia in patria che all’estero, anche nel settore petrolifero e in quello delle rinnovabili.

IL CAPITALE

Il capitale iniziale della Banca ammonta a 2,5 miliardi di dollari, ma dovrebbe arrivare a 10 miliardi di dollari nel giro di poco tempo (non ci sono al momento indicazioni su come la banca ha pianificato di aumentare il proprio capitale).

“Con un capitale versato di 2,5 miliardi di dollari viene istituita la Energy Bank in Qatar e nasce grazie all’incredibile crescita dello stato nel settore energetico”, ha detto Mohammed al-Marri, presidente del comitato dei media della Energy Bank, aggiungendo che le operazioni della banca inizieranno nel quarto trimestre del 2019.