skip to Main Content

Saipem: da Assemblea azionisti via libera al bilancio 2019

Saipem

Nominata Alessandra Ferone (già cooptata il 5 febbraio 2020) Consigliere di Amministrazione, e il Collegio Sindacale, così come il Piano di Incentivazione di breve termine 2021-2023

L’Assemblea degli azionisti di Saipem ha approvato il bilancio di esercizio che chiude con una perdita di 84.637.335,58 euro, deliberando di ripianare tale perdita mediante utilizzo della riserva “Utili (perdite) relativi a precedenti esercizi”.

DIVIDENDO IN PAGAMENTO DAL 20 MAGGIO

L’Assemblea degli Azionisti ha quindi deliberato la distribuzione alle azioni ordinarie e di risparmio in circolazione alla data di stacco cedola – escluse le azioni proprie in portafoglio a quella data – di un dividendo ordinario – rinveniente da riserve distribuibili da utili di esercizi precedenti portati a nuovo – di 1 centesimo per azione ordinaria e di risparmio. Il dividendo sarà messo in pagamento il 20 maggio 2020, con data di stacco della cedola n. 1, sia per le azioni ordinarie che per le azioni di risparmio, fissata il 18 maggio 2020 e record date il 19 maggio 2020.

NEL CDA ALESSANDRA FERONE

L’Assemblea ha inoltre approvato la Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti 2020, e su proposta dell’azionista CDP Industria S.p.A., ha deliberato di nominare Consigliere di Amministrazione Alessandra Ferone, già cooptata dal Consiglio di Amministrazione il 5 febbraio 2020.

La Ferone è Consigliere non esecutivo, ed è stata confermata dal Consiglio di Amministrazione membro del Comitato per il Controllo e i Rischi, anche a seguito della odierna nomina a Consigliere da parte dell’Assemblea. I

NOMINATO IL COLLEGIO SINDACALE

L’Assemblea ha inoltre nominato il Collegio Sindacale per la durata di tre esercizi e, comunque, fino alla data dell’Assemblea che sarà convocata per l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2022, nelle persone di: Giovanni Fiori, Presidente; Giulia De Martino, Sindaco Effettivo; Norberto Rosini, Sindaco Effettivo; Francesca Michela Maurelli, Sindaco Supplente; Maria Francesca Talamonti, Sindaco Supplente.

Giulia De Martino, Norberto Rosini e Maria Francesca Talamonti sono tratti dalla lista presentata congiuntamente da Eni S.p.A. e CDP Industria S.p.A., la cui partecipazione è complessivamente pari al 43,095% del capitale ordinario Saipem, votata dalla maggioranza degli azionisti che hanno partecipato all’Assemblea.

Giovanni Fiori e Francesca Michela Maurelli sono tratti dalla lista presentata da azionisti la cui partecipazione è complessivamente pari all’ 1,07188% del capitale ordinario Saipem, votata dalla minoranza degli azionisti che hanno partecipato all’Assemblea. Giovanni Fiori è stato quindi nominato dall’Assemblea quale Presidente del Collegio Sindacale in quanto Sindaco eletto dalla minoranza.

PIANO DI INCENTIVAZIONE DI BREVE TERMINE 2021 – 2023

L’Assemblea ha approvato l’adozione di un Piano di Incentivazione variabile di breve termine per il triennio 2021-2023, collegato alla performance relativa agli esercizi 2020-2022, quale strumento di incentivazione volto a remunerare le performance espresse e il contributo fornito dal management per il raggiungimento dei target societari relativi all’anno di riferimento.

La componente azionaria del Piano, soggetta a clausola di retention, è adottata con la finalità di rafforzare l’allineamento degli interessi fra gli azionisti e il management, introducendo un meccanismo che incentiva inoltre la retention pluriennale del management.

Come già descritto nel comunicato stampa del 13 marzo scorso, il Piano prevede l’erogazione di incentivi monetari negli anni 2021, 2022 e 2023 alle risorse che conseguono gli obiettivi di performance annuali assegnati rispettivamente per i periodi di performance 2020, 2021 e 2022; prevede inoltre per le medesime risorse che hanno raggiunto gli obiettivi di performance annuali l’assegnazione gratuita di azioni ordinarie di Saipem S.p.A., a fronte della permanenza in azienda per un periodo triennale.

Il Piano prevede tre assegnazioni di azioni ordinarie di Saipem S.p.A. a titolo gratuito soggette a un periodo di Retention con riferimento ai periodi di performance degli anni 2020, 2021 e 2022, in numero variabile in relazione all’attribuzione individuale. Tali azioni potranno essere costituite da azioni già emesse da acquistare ai sensi dell’articolo 2357 e seguenti del Codice Civile o già possedute da Saipem S.p.A.

PIANO DI RIACQUISTO AZIONI

L’Assemblea ha approvato le seguenti autorizzazioni all’acquisto di azioni proprie: fino ad un massimo di n. 3.500.000 azioni ordinarie e, comunque entro l’importo massimo complessivo di 17.200.000 euro, da destinare all’attribuzione 2021 del Piano di Incentivazione di breve termine 2021-2023; fino ad un massimo di n. 19.000.000 azioni ordinarie e, comunque entro l’importo massimo complessivo di 93.000.000 euro, da destinare all’attribuzione 2020 del Piano di Incentivazione di lungo termine 2019-2021.
Le autorizzazioni all’acquisto di azioni proprie sono richieste per un periodo di diciotto mesi a far data dalla delibera assembleare.

Back To Top