Territori

Saipem mette a segno due colpi in Norvegia e Medio Oriente

Nel complesso i due contratti firmati hanno un valore di 100 milioni di dollari

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel drilling offshore in Norvegia e Medio Oriente per un totale di
oltre 100 milioni di dollari.

INTESA FIRMATA CON REPSOL

Il contratto è stato firmato con Repsol Norge AS per la perforazione di un pozzo per operazioni in
Norvegia il cui inizio è previsto nel terzo trimestre 2019. Sarà utilizzato il mezzo navale semisommergibile di sesta generazione Scarabeo 8, un’unità di perforazione in grado di operare in ambienti difficili.

NUOVO CONTRATTO ANCHE IN MEDIO ORIENTE

Saipem, inoltre, ha ottenuto un nuovo contratto di tre anni in Medio Oriente con inizio previsto nel quarto trimestre 2019 che prevede l’uso di un Jack up altamente specializzato. Per questo progetto verrà
utilizzato un mezzo navale operato da Saipem.

CONFERMATA PRESENZA IN AREE GEOGRAFICHE CHIAVE PER SAIPEM

Con questi nuovi contratti Saipem “conferma la propria di presenza in aree geografiche chiave come
Norvegia e Medio Oriente”, ha sottolineato l’azienda in una nota.