skip to Main Content

Settore idrogeno a basse emissioni necessita ancora di ingenti investimenti – Hydrogen Energy Ministerial Meeting

Idrogeno

Secondo l’Agenzia internazionale per l’energia (IEA) servono ancora 1,20 trilioni di dollari di investimenti per far decollare l’idrogeno a basse emissioni

In occasione del 4° Hydrogen Energy Ministerial Meeting di Tokyo, politici e dirigenti si sono trovati concordi nell’affermare che il settore dell’idrogeno a basse emissioni di carbonio è cresciuto nel 2021 grazie al sostegno delle imprese e del governo, passando dalla fase tecnologica alla fase di implementazione. Tuttavia, questo tipo di idrogeno necessita ancora di ingenti investimenti per essere commercializzato ad un costo competitivo.

IEA: SERVONO 1,20 TRILIONI DI DOLLARI

Secondo l’Agenzia internazionale per l’energia (IEA) i paesi che hanno adottato strategie per l’idrogeno hanno investito sinora almeno 37 miliardi di dollari mentre il settore privato ha promesso risorse aggiuntive per 300 miliardi di dollari. Questo sforzo, però, non sarà sufficiente per raggiungere l’obiettivo di emissioni nette zero entro il 2050: servono, infatti, ben 1,20 trilioni di dollari di investimenti in basse emissioni fino al 2030.

L’IEA, scrive S&P Global Platts, ha previsto che da qui fino al 2030 saranno necessari investimenti annui pari a 7 miliardi di dollari in elettrolizzatori (30 volte gli investimenti record recenti) e 4 miliardi di dollari per l’implementazione di veicoli elettrici a celle a combustibile (14 volte gli investimenti record recenti).

I 21 paesi membri dell’International Partnership for Hydrogen and Fuel Cells in the Economy (IPHE), ha dichiarato il presidente Noé van Hulst, hanno annunciato 30 miliardi di dollari di fondi pubblici per stimolare l’idrogeno pulito, con un aumento del 10% rispetto ai sei mesi precedenti.

INVESTIMENTI PRIVATI RECORD NONOSTANTE PANDEMIA

Gli investimenti nell’idrogeno sono aumentati nonostante la pandemia, con una raccolta di fondi privati ​​senza precedenti, ha affermato l’IEA.

“Le aziende specializzate nella produzione, distribuzione e utilizzo dell’idrogeno hanno raccolto quasi 11 miliardi di dollari in azioni tra gennaio 2019 e metà 2021 – un aumento considerevole rispetto agli anni precedenti – e si prevede che i contratti finanziati dai pacchetti di recupero del governo aumenteranno sostanzialmente gli investimenti del progetto”.

Kajiyama Hiroshi, ministro giapponese dell’Economia, del Commercio e dell’Industria ha dichiarato che a questo punto “sono necessarie misure istituzionali più approfondite per realizzare una società dell’idrogeno”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore