Energie del futuro

Ispra dice la sua sul deposito scorie nucleari. Ora tocca ai ministeri

Ma con la fine della legislatura probabilmente spetterà al prossimo esecutivo scoprire le carte Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda aveva promesso a dicembre – rispondendo a un tweet di Stefano Agnoli, giornalista del Corriere della Sera – che la Carta delle aree idonee a ospitare il tanto atteso deposito nazionale delle scorie nucleari (Cnapi) sarebbe arrivato “prima delle elezioni”. In un tweet del 24 gennaio scorso aggiungeva che il “parere formale Mibact, ultimo passaggio” della vicenda sarebbe arrivato

Read More...