Energie del futuro

Toyota insiste sulle celle a combustibile

toyota celle a combustibile

Fino ad ora Toyota non è riuscita ad attirare molti consumatori verso i suoi veicoli a idrogeno, dotati di sistemi di celle a combustibile

La società automobilistica giapponese Toyota ha annunciato di aver sviluppato un sistema di celle a combustibile a modulo compatto. Le vendite dovrebbero iniziare verso la primavera del 2021, ma non sono stati forniti dettagli né sul prezzo né sul target di riferimento della tecnologia, che finora era stata resa disponibile solo in parti separate.

IN COSA CONSISTE IL NUOVO SISTEMA

Il nuovo sistema compatto di celle a combustibile potrà essere utilizzato sia come generatore stazionario per la fornitura di energia, sia all’interno di camion, autobus, treni o navi.

COSA HA DETTO TOYOTA

Toyota, in un comunicato, dice di aver “preso varie iniziative verso la creazione di una società dell’idrogeno”. E di aver capito, “nel corso di queste esperienze”, che “molte aziende […] sono alla ricerca di sistemi di celle a combustibile che possano essere adattati facilmente ai propri prodotti”.

L’azienda ha fatto sapere di voler offrire sistemi modulari dalla capacità di 60 o 80 kilowattora, per un peso di circa 240-250 chili.

PROSPETTIVE NON OTTIME PER LE AUTO A IDROGENO

Fino ad ora però – nota l’agenzia Reuters – Toyota non è riuscita ad attirare consumatori verso i suoi veicoli a idrogeno, dotati di sistemi di celle a combustibile. A dicembre ha presentato la nuova Toyota Mirai.

I veicoli a celle a combustibile rimangono un segmento piuttosto di nicchia nonostante l’appoggio del governo giapponese. A disincentivare i consumatori, secondo Reuters, sarebbero la mancanza di stazioni di ricarica a idrogeno e i rischi alla sicurezza (l’idrogeno è un gas molto infiammabile).

Più che sull’idrogeno, le case automobilistiche stanno puntando sui veicoli elettrici a batteria. Lo scorso dicembre il presidente di Toyota, Akio Toyoda, si era fatto notare per alcune frasi sulle auto elettriche: aveva detto ad esempio che la transizione verso questo tipo di veicoli sarà costosa e di complicata realizzazione.