Sostenibilità

Cosa fa Vestas per il riciclo di pale e torri eoliche

eolico

Vestas ha sviluppato una nuova tecnologia per il riciclo completo delle pale eoliche

Vestas, azienda danese che produce turbine eoliche, ha svelato recentemente una nuova tecnologia che permette il riciclo completo delle pale.

IL PROBLEMA DI SMALTIMENTO DELLE PALE EOLICHE

Secondo uno studio dell’Università di Cambridge, nel 2050 le pale eoliche costituiranno 43 milioni di tonnellate di rifiuti. Le pale vengono principalmente destinate alla discarica, vista la difficoltà di riciclarle.

La nuova tecnologia di Vestas rappresenta allora “un traguardo significativo per consentire un futuro in cui la discarica non è più necessaria per lo smaltimento delle pale”, secondo Allan Poulsen, a capo della divisione dell’azienda dedicata alla sostenibilità e ai materiali avanzati.

Le pale delle turbine eoliche vengono realizzate riscaldando un mix di fibre di vetro o di carbonio e resina epossidica appiccicosa: si va così a creare un materiale resistente e leggero, ma che rende anche difficile separare i materiali originali per consentirne il riciclo.

LA NUOVA TECNOLOGIA DI VESTAS

Nella nuova tecnologia di Vestas la fibra di vetro o di carbonio viene separata dalla resina, e la resina stessa viene ulteriormente separata nei materiali di base tramite l’utilizzo di prodotti chimici. Vestas ha detto che in questo modo si ottengono materiali simili a quelli vergini, che possono essere utilizzati per la costruzione di nuove pale.

Il progetto è una collaborazione tra Vestas, la società chimica Olin (che produce la resina per le pale delle turbine), l’Istituto tecnologico danese e l’Università Aarhus della Danimarca.

APPLICAZIONI ANCHE SU AEROPLANI E AUTOMOBILI

Il progetto punta a sviluppare la tecnologia per la produzione su scala industriale entro tre anni. Le aziende e gli istituti coinvolti dicono che la tecnologia potrebbe venire impiegata anche negli aeroplani e nei componenti delle automobili.

TORRI IN LEGNO

Nei mesi scorsi Vestas ha acquistato una quota di minoranza in una startup svedese, Modvion, che realizza torri per le turbine eoliche in legno, anziché in acciaio: l’obiettivo è favorire il riciclo delle torri e renderne più agevole il trasporto, visto il peso inferiore.

GLI OBIETTIVI DI VESTAS PER LA SOSTENIBILITÀ

Vestas ha intenzione di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2030 senza ricorrere a progetti di carbon offset, che servono a “compensare” le emissioni di CO2. Entro il 2040 vuole eliminare la produzione di rifiuti dalle proprie turbine.