Sostenibilità

3 gennaio: record di produzione eolica UE

eolica

La produzione di energia eolica in Europa ha toccato un nuovo record il 3 gennaio: 2,1 TWh con una quota del 22,7% sui consumi. Record nazionali per l’eolico anche in Germania e in Francia. 

 

Il 3 gennaio 2018 si è avuto in Europa un record di produzione di elettricità dal vento. Anche grazie alla tempesta che stava svolgendosi in Europa settentrionale e centrale, con venti fino a 160  km/h e una media sui 90-100 km/h. Il risultato è stata la produzione di più di 2,1 miliardi di chilowattora (2,1 TWh) che hanno soddisfatto il 22,7% del fabbisogno elettrico dell’UE28 grazie all’energia eolica.

eolicaDi questi chilowattora circa 1,9 TWh proviene dalle turbine installate su terraferma, con un capacity factor del 57% creato dal rapporto tra produzione di energia elettrica effettiva proveniente dall’impianto per un dato periodo di tempo e la fornitura teorica di energia che avrebbe potuto offrire se avesse operato alla piena potenza nominale in modo continuativo nel tempo considerato.

Le macchine offshore hanno invece generato 0,229 TWh con un capacity factor del 76%.

In Germania il record di produzione con 925 milioni di kWh, poco meno della metà della produzione totale; una quantità di elettricità mai generata dal vento nel paese che ieri ha potuto soddisfare il 60,1% della richiesta tedesca: cioè pari al consumo di circa 93 milioni di abitazioni e molto più della richiesta dell’industria nazionale (148%). Tutto ciò nonostante siano state rese operative solo i due terzi delle turbine installate. Record anche in Francia con una produzione pari a 218 milioni di kWh, pari al 14,6% della domanda elettrica domestica del 3 gennaio.

Buono anche il dato di ieri dell’Italia: 113 GWh da eolico, pari al 14,5% della richiesta elettrica giornaliera.