Territori

La rinascita dell’industria petrolifera del Mare del Nord passa per le major europee

Le operazioni di fusione e acquisizioni sono diventate sempre più frequenti e rapide adattando il contesto al ribasso dei prezzi e alla scarsità di nuovi giacimenti petroliferi.

Senza categoria

Le major del petrolio tornano all’esplorazione in acque profonde

Aumentano i nuovi progetti ma rispetto al passato sono più semplici e meno costosi Grazie all’aumento dei prezzi del petrolio, le perforazioni in acque profonde sono tornate a essere convenienti, come in passato. Ma con una differenza: i progetti che vengono approvati attualmente sono meno costosi, più semplici e spesso più piccoli di quanto avveniva in precedenza. L’ATTIVITÀ DI PERFORAZIONE NEI GIACIMENTI IN ACQUE PROFONDE AUMENTERÀ DEL 10% NEL 2018 Schlumberger, la più grande società di servizi petroliferi quotata in

Scenari

Ecco perché Aramco ha firmato un accordo con gli Usa nel Gnl

Secondo le proiezioni della U.S. Energy Information Administration (EIA), la domanda globale di Gnl dovrebbe crescere di circa il 5% all’anno fino alla metà degli anni 2020

Sostenibilità

Perché Amazon corteggia improvvisamente le Big Oil

Due anni fa, secondo alcuni documenti interni visionati da Gizmodo, Amazon ha lanciato un programma per contattare le major e offrire i suoi servizi cloud in grado di ottimizzare la produzione, riducendo i tempi di consegna del petrolio e migliorando la redditività

Scenari

Ecco perché riprendono quota le perforazioni offshore

In calo lo shale per via dei costi e dell’alto tasso di obsolescenza. Ripartono i giacimenti in mare aperto ma in Italia è confermato lo stop per 18 mesi alle esplorazioni

Scenari

Ecco come le Big Oil potrebbero diventare “Big electricity”

Le compagnie petrolifere integrate conoscono l’importanza di coprire l’intera catena di approvvigionamento e si stanno posizionando anche come utility

Scenari

Rinnovabili e gas protagoniste del futuro secondo Bp

Nel nuovo rapporto “Energy Outlook 2019” si evidenzia la necessità di un rapido taglio della Co2 in tutti gli scenari. Ma la versa sfida rimane il teorema ‘più energia con meno emissioni’