Territori

Aeb-A2A, via libera bipartisan alle nozze tra le due holding

aeb

Il consiglio comunale ha approvato una mozione leghista, presentata da Stefano Casiraghi, dal titolo ‘Le regole brianzole per una possibile partnership tra Aeb ed A2A

Per le nozze tra Aeb-A2A arriva il sì bipartisan alle linee guida presentate dalla Lega con maggioranza e minoranza che si sono trovate d’accordo in vista del probabile accordo tra le due holding.

SI BIPARTISAN

“Con i voti favorevoli della maggioranza di centrosinistra e della Lega e l’astensione di Forza Italia, il consiglio comunale ha approvato martedì scorso una mozione leghista, presentata da Stefano Casiraghi, dal titolo ‘Le regole brianzole per una possibile partnership tra Aeb ed A2A’ – si legge su Il Cittadino -. Il testo, identico a quello discusso anche nelle assisi degli altri Comuni interessati dal confronto in corso tra la holding con sede in via Palestro ed il colosso lombardo del settore, la cui fase di approfondimento terminerà salvo nuove proroghe entro fine mese, è stato emendato in tre punti su proposta dell’amministrazione comunale”.

LE LINEE GUIDA BRIANZOLE

“Nel primo caso, e qui qualcuno dei presenti si è stupito dell’accettazione da parte della Lega, il concetto di regole brianzole è stato mutato semplicemente in linee guida, nel secondo è stato chiarito che a firmare la lettera d’intenti che ha dato il via al percorso con A2A è stata la presidente di Aeb Loredana Bracchitta e non il sindaco Alberto Rossi, nel terzo il consiglio di amministrazione di Aeb è stato invitato ad acquisire i contenuti del documento, ma senza ordini perentori”, conclude il quotidiano.