Scenari

Algeria: Sonatrach conferma gli sforzi per incrementare la produzione di gas

Algeria

L’ Algeria ha esportato verso l’Europa un totale di 40,9 miliardi di metri cubi di gas e di Gnl l’anno scorso.

L’amministratore delegato di Sonatrach Toufik Hakkar ha dichiarato che l’azienda sta raddoppiando gli sforzi per aumentare la produzione di idrocarburi al fine di preservare la sicurezza energetica dell’Algeria e i suoi guadagni in valuta estera.

Secondo Hakkar è “imperativo rinnovare le riserve nazionali di petrolio e gas”, tenendo d’occhio i costi, in considerazione dell’attuale situazione del mercato, ha riferito Kallanish Energy.

VISITA ALLA ZONA INDUSTRALE DI HASSI RMEL

In una visita ai siti, compresa la zona industriale di Hassi Rmel, l’amministratore delegato ha verificato il ritmo di avanzamento dei lavori nella stazione di trattamento e compressione del gas del centro. Il giacimento di gas di Hassi Rmel potrebbe sbloccare circa 400 miliardi di metri cubi di riserve di gas supplementari verso l’Algeria.

QUANTO PRODUCE ED ESPORTA L’ALGERIA

La società statale del petrolio e del gas ha dichiarato la scorsa settimana di aspettarsi una forte riduzione delle esportazioni totali a circa 25-30 mld di mc a partire dal 2030. Il ministro algerino dell’energia Abdelmadjid Attar ha aggiunto che le esportazioni, che comprendono il gas naturale e il gas naturale liquefatto (Gnl), potrebbero scendere a 26-30 mld di mc l’anno nel 2025-2030.

Si stima che il principale produttore di gas all’Europa abbia esportato un totale di 40,9 miliardi di metri cubi di gas e di Gnl l’anno scorso.