Scenari

Come l’Arabia Saudita vuole portare il petrolio a 80 dollari al barile

petrolio

L’Arabia Saudita è pronta ad un taglio delle esportazioni più grande di quello concordato in sede Opec

Far risalire il prezzo del petrolio e portarlo verso gli 80 dollari al barile. E’ con questo obiettivo che l’Arabia Saudita, secondo alcuni funzionari Opec, è pronta a tagliare le esportazioni di  di almeno 800 mila barili al giorno rispetto ai livelli di novembre.  I numeri sono più alti rispetto agli impegni assunti lo scorso mese dall’Opec e rispecchiano la necessità di  tenere in equilibrio il mercato, che ha raggiunto produzioni altissime.

Se è vero, comunque, che subito dopo l’annuncio il petrolio scambiava in rialzo, è anche vero che sarà davvero difficile raggiungere il prezzo al barile che spera lo stato saudita. Il punto di partenza è, infatti, lontano:  il contratto febbraio è salito del 3,5% e si è portato vicino ai 50 dollari al barile.