Scenari

Auto: +10,4% le immatricolazioni a giugno in Europa

auto

Nella prima metà del 2021, la domanda Ue di auto nuove è cresciuta del 25,2% per raggiungere quasi 5,4 milioni di unità immatricolate in totale

Nel giugno 2021 le immatricolazioni di autovetture nell’Unione europea sono nuovamente aumentate (+10,4%) rispetto allo stesso mese dello scorso anno, anche se a un ritmo più modesto rispetto ai mesi precedenti. Lo ha comunicato Acea, l’associazione delle case costruttrici europee.

GERMANIA IN PRIMA FILA A GIUGNO

A giugno 2021, le immatricolazioni di autovetture nell’Unione Europea sono aumentate di nuovo (+10,4%) rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, anche se a un tasso più modesto rispetto ai mesi precedenti. Guardando ai principali mercati automobilistici dell’Ue, la Germania ha registrato il maggior guadagno con un aumento del 24,5%, seguita da Spagna (+17,1%) e Italia (+12,6%). In Francia, invece, le vendite di autovetture si sono contratte (-14,7%).

I PRIMI SEI MESI

Nella prima metà del 2021, la domanda Ue di auto nuove è cresciuta del 25,2% per raggiungere quasi 5,4 milioni di unità immatricolate in totale. Tuttavia, il dato è ancora 1,5 milioni di unità al di sotto del volume pre-COVID registrato nei primi sei mesi del 2019. I 27 mercati della regione hanno registrato risultati piuttosto simili finora quest’anno, con forti guadagni anno su anno visti nella maggior parte dei paesi, compresi i quattro principali: Italia (+51,4%), Spagna (+34,4%), Francia (+28,9%) e Germania (+14,9%).