Fact checking e fake news

Capacity market, si chiude la prima asta: assegnati 40,9 GW

capacity market

Nell’ambito del capacity market sono stati selezionati gestori per un premio complessivo di circa 1,3 miliardi di euro. A Enel e Iren assegnata il 100% dell’offerta

Si è svolta la prima asta madre del mercato della capacità, valida per l’anno di consegna 2022. L’asta, che si è aperta il 6 novembre, è terminata il giorno successivo e ha visto Terna selezionare 40,919 GW di capacità complessiva.

PREMIO COMPLESSIVO DI 1,3 MILIARDI DI EURO

Più nel dettaglio sono stati selezionati 34,7 GW di capacità esistente, 1,7 GW di nuove centrali, 1 GW alle Fer. 4,4 GW all’estero. Il tutto per un premio complessivo di circa 1,3 miliardi di euro. (QUI IL RESOCONTO TERNA)

ENEL SI AGGIUDICA TUTTI 9.600 MW MESSI IN OFFERTA

Enel si e’ aggiudicata, nella prima asta il totale della capacità offerta in gara dall’azienda relativa al proprio portafoglio di generazione rinnovabile e a gas, pari a 9.619 MW. In particolare, evidenzia una nota, Enel si è aggiudicata 9.490 Mw di capacità esistente e 129 MW di nuova capacità, quest’ultima corrispondente all’ammodernamento tecnologico di alcuni impianti esistenti che ne ha consentito l’incremento della capacità massima disponibile.

ANCHE IREN AMMESSA AL 100% DELLA SUA CAPACITÀ

Anche l’a.d di Iren Massimiliano Bianco, durante la conference call sul terzo trimestre, ha confermato che l’azienda si è aggiudicata per il 2022 il 100% della capacità resa disponibile sul capacity market nell’asta. In questo senso, l’utility, ha ricordato l’ad, ha investito 160 milioni di euro per la costruzione di un nuovo ciclo combinato di 400 MW a Turbigo.