skip to Main Content

Cite, ministro Transizione ecologica sarà il segretario

Cite

Lo prevede un Dpcm appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale “per assicurare il regolare svolgimento delle riunioni del Comitato medesimo”

Il ministro della Transizione ecologica è stato nominato segretario del Comitato interministeriale per la transizione ecologica (Cite). Lo prevede un Dpcm pubblicato in Gazzetta Ufficiale e datato 27 ottobre che trae spunto, come si legge nelle premesse del provvedimento, da una nota con la quale il “Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica della Presidenza del Consiglio dei ministri ha chiesto l’adozione del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri di nomina del ministro membro permanente con funzioni di segretario, (…) rappresentando la possibilità di attribuire le funzioni di segretario del CITE al Ministro della transizione ecologica”.

LE MOTIVAZIONI DELLA NOMINA

La nomina scaturisce in considerazione dell’esigenza “di nominare il ministro membro permanente del CITE con funzioni di segretario per assicurare il regolare svolgimento delle riunioni del Comitato medesimo; Ritenuto che la nomina del Ministro della transizione ecologica come segretario non implichi l’impossibilità da parte di quest’ultimo di assumere le veci del Presidente del Consiglio dei ministri nel presiedere il Comitato, in quanto la posizione di segretario, in caso di sua assenza, è assunta dal più giovane dei membri permanenti presenti alla riunione”.

Back To Top