Sostenibilità

Comunità energetiche e Autoconsumo: online Regole e Portale Gse

Gse

Da oggi è possibile inoltrare le istanze preliminari per i contributi previsti dal Decreto MiSE e dalla delibera ARERA. Sul sito del GSE pubblicati i requisiti necessari, le modalità di accesso, lo schema di contratto standard e le tempistiche di erogazione degli incentivi. Webinar del Gestore per illustrare agli operatori tutti i dettagli tecnici

Sono online le Regole tecniche riguardanti le comunità energetiche e l’autoconsumo collettivo. Chi vorrà presentare domanda per accedere agli incentivi, potrà farlo sul Portale GSE attivo da questa mattina. Con la pubblicazione delle Regole tecniche, che hanno ottenuto il via libera dell’ARERA, il GSE ha dato seguito a quanto stabilito dal Decreto del Ministero dello Sviluppo economico del 16 settembre 2020 e dalla Delibera 318/2020/R/eel dell’ARERA, che disciplinano l’accesso al servizio di valorizzazione e incentivazione dell’energia elettrica condivisa nell’ambito di comunità e gruppi di autoconsumatori di energia rinnovabile. Il Gestore ha voluto anche organizzare un webinar per spiegare, alle principali Associazioni degli operatori, i contenuti più rilevanti delle Regole tecniche.

I CONSUMATORI POSSONO ASSOCIARSI

I consumatori di energia elettrica possono dunque associarsi per produrre localmente, tramite fonti rinnovabili, l’energia elettrica necessaria al proprio fabbisogno, “condividendola”. L’energia elettrica “condivisa” (pari al minimo, su base oraria, tra l’energia elettrica immessa in rete dagli impianti di produzione e l’energia elettrica prelevata dai clienti finali) beneficia di un contributo economico riconosciuto dal GSE a seguito dell’accesso al servizio di valorizzazione e incentivazione.

MONETA: UN ULTERIORE TASSELLO ALLA PIÙ AMPIA STRATEGIA AVVIATA DAL GSE

“La pubblicazione delle Regole tecniche e il nuovo Portale costituiscono un ulteriore tassello alla più ampia strategia avviata dal GSE che, attraverso il sostegno al territorio e ai Comuni, le consultazioni con le imprese e lo sviluppo di nuovi strumenti informatici come i simulatori, ha l’obiettivo di accompagnare il Paese nell’attuazione di quanto stabilito dall’Europa e dall’Italia con il PNIEC, per rendere il processo di decarbonizzazione il più possibile solido ed efficace”, ha sottolineato l’Amministratore delegato del GSE, Roberto Moneta.

I MODELLI DI ISTANZA

Nelle Regole tecniche, consultabili nell’apposita sezione del sito GSE, sono riportati i requisiti, le modalità di richiesta per l’accesso al servizio, lo schema di contratto standard, i criteri di calcolo e le tempistiche di erogazione dei contributi economici. Per i gruppi di cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni che hanno già realizzato gruppi di autoconsumo collettivo o comunità energetiche, il GSE ha predisposto un modello di istanza preliminare semplificata di accesso al servizio, che già da oggi è possibile inviare tramite il nuovo Portale presente nell’Area Clienti del GSE. In questo modo, potrà essere garantito l’accesso agli incentivi, a partire dalla data di presentazione della richiesta preliminare.