skip to Main Content

Cosa pensano Acer e Ceer dei mercati all’ingrosso dell’energia elettrica nel 2020

Mercato Elettrico

Il monitoraggio dei mercati all’ingrosso dell’energia elettrica nel 2020 

L’Agenzia dell’UE per la cooperazione tra i regolatori dell’energia (ACER) e il Consiglio dei regolatori europei dell’energia (CEER) hanno pubblicato, oggi, la nuova edizione dell’Electricity Wholesale Markets Volume del Market Monitoring Report (MMR) 2020. Il documento presenta i principali risultati del monitoraggio dei mercati interni europei dell’elettricità e del gas e raccomanda ulteriori azioni per favorirne l’integrazione. Si compone di tre ​Volumi , che analizzano rispettivamente: il Mercato all’Ingrosso dell’Energia Elettrica, il Mercato all’Ingrosso del Gas, il Mercato al Dettaglio dell’Energia e la Tutela dei Consumatori.

PREZZI ENERGIA 2021 AI MASSIMI STORICI

Questo MMR si riferisce ai dati del 2020. Mentre i prezzi dell’energia sono diminuiti nel 2020 (in risposta alla pandemia di COVID-19), i prezzi dell’energia all’ingrosso sono aumentati significativamente nel terzo trimestre del 2021 (di circa il 200% da aprile 2021). Anche se vari fattori hanno contribuito agli alti prezzi dell’energia in Europa, il principale fattore del forte aumento dei prezzi all’ingrosso dell’elettricità è l’impennata del prezzo del gas naturale, causata principalmente da un mercato globale del GNL ristretto. Vedere la Nota ACER separata sui prezzi elevati dell’energia (ottobre 2021) per approfondimenti sui fattori trainanti, l’impatto e alcune considerazioni politiche (come come proteggere i consumatori vulnerabili).

I MARGINI DI MIGLIORAMENTI SU PREZZI ED INGRESSO

Per la prima volta, questo volume dell’MMR include una valutazione degli ostacoli alla formazione dei prezzi, nonché all’ingresso e alla partecipazione di nuovi e piccoli operatori di mercato. L’ACER ha analizzato undici potenziali ostacoli e ha scoperto che esistono, in misura diversa, nella maggior parte degli Stati membri europei.

Per quanto riguarda la formazione efficiente dei prezzi, emergono come ostacoli una serie di problemi, tra cui l’insufficienza di capacità e liquidità interzonali. Il rapporto identifica diversi ostacoli principali che colpiscono i nuovi e piccoli attori. Questi includono:

  • Mancanza di un quadro giuridico per consentire l’ingresso e la partecipazione nei vari segmenti di mercato.
  • Requisiti rigorosi, ad esempio relativi alla prequalificazione o all’aggregazione, che ostacolano la partecipazione ai mercati di bilanciamento.
  • Concorrenza al dettaglio insufficiente o incentivi per i consumatori a partecipare più attivamente.

La relazione conclude che si possono trovare notevoli margini di miglioramento rimuovendo le restrizioni sui prezzi all’ingrosso, rivedendo i requisiti relativi alla prequalifica e all’aggregazione e portando a termine con urgenza il recepimento della direttiva sull’energia elettrica .

COVID-19 E INTEGRAZIONE DEL MERCATO: PROGRESSI NONOSTANTE LA PANDEMIA

Il rapporto sottolinea il calo della domanda (diminuzione annuale del 4,1% rispetto al 2019) legato alla pandemia nella prima metà del 2020, che ha esacerbato la diminuzione dei prezzi dell’energia elettrica osservata nell’anno precedente.

Per la prima volta, le fonti di energia rinnovabile hanno generato più elettricità dei combustibili fossili.

In tale contesto, sono proseguiti gli sforzi degli Stati membri per l’integrazione del mercato; in particolare nell’integrazione dei mercati intraday dell’UE (i volumi intraday continui sono aumentati di quasi il 32% nel 2020). Come conseguenza dell’integrazione dei mercati del giorno prima, il livello di efficienza nell’uso della capacità interzonale (87%) ha ottenuto il punteggio più alto in tutti i tempi a breve termine nel 2020.

Schemi di interrompibilità: suggerimento di un approccio basato sul mercato
Gli schemi di interrompibilità si riferiscono a programmi nazionali dedicati alla gestione della domanda, organizzati dai gestori dei sistemi di trasmissione (TSO) per l’interruzione o la riduzione temporanea del carico. Per la prima volta, il rapporto include una valutazione sui servizi degli schemi di interrompibilità, individuandone quattro: adeguatezza, bilanciamento, gestione della congestione e riserve per imprevisti. L’ACER promuove un approccio basato sul mercato nel loro utilizzo per aumentare la loro efficienza nel promuovere la sicurezza dell’approvvigionamento elettrico europeo.

LE RACCOMANDAZIONI ACER E CERR

ACER e CEER ribadiscono la loro raccomandazione di:

  • Finalizzare l’attuazione del single day-ahead e del single market coupling infragiornaliero
  • Aumentare gradualmente il livello di capacità interzonale (ancora lontano dall’obiettivo vincolante del 70%)
  • Eliminare ogni tipo di restrizione sui prezzi all’ingrosso, rivedere i requisiti relativi alla prequalifica e all’aggregazione e finalizzare con urgenza il recepimento della Direttiva Elettricità.
  • Stabilire uno standard di affidabilità appropriato, eseguire solide valutazioni di adeguatezza a livello UE e nazionale e adottare meccanismi di capacità solo laddove si prevedono problemi di adeguatezza delle risorse

Leggi il rapporto MMR – Volume all’ingrosso di energia elettrica.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Gyc

live
Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore